IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Le strategie per rispettare gli obiettivi di decarbonizzazione al 2030

Le strategie per rispettare gli obiettivi di decarbonizzazione al 2030

Obiettivi di decarbonizzazione al 2030 ambiziosi ma raggiungibili. Le proposte del coordinamento Free: puntare su economia circolare, raddoppiare le rinnovabili, accelerare la transizione verso la mobilità sostenibile

 

Le strategie proposte dal Coordinamento Free per rispettare gli obiettivi di decarbonizzazione al 2030

 

Il Coordinamento Free  (Fonti rinnovabili ed efficienza energetica) ha presentato nei giorni scorsi a Key Energy le proprie porposte per il Piano Clima ed Energia che il Governo dovrà presentare entro fine anno, che permetterebbero di rispettare i target fissati dall'Europa per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione al 2030.

 

Il documento "Il Piano nazionale energia e clima. Le proposte del Coordinamento Free" evidenzia che gli obiettivi di decarbonizzazione fissati al 2030 sono molto ambiziosi ma raggiungibili, purché vengano attuate misure concrete che garantiscano una forte diminuzione dei consumi finali di energia.

Se infatti l'Italia riuscisse ad assicurare un futuro risparmio aggiuntivo di energia annuo maggiore del 57% rispetto a quello degli ultimi sette anni, si garantirebbero gli stessi consumi finali di energia del 2016. Bisogna fare molto di più, e prima di tutto spingere l'acceleratore in tutti i settori sull'economia circolare, opzione che nel tempo può garantire importanti risultati. 

 

Deve essere naturalmente fondamentale il ruolo delle rinnovabili la cui produzione nel 2030 dovrà raddoppiare rispetto al 2016, coinvolgendo anche in questo caso tutti i settori. E' necessaria una transizione verso la mobilità sostenibile, il 10% delle auto dovrà essere elettrico, mentre il 30% del trasporto pesante su strada e il 50% di quello marittimo dovranno essere alimentati da 4,4 miliardi di metri cubi di biometano. 

 

Con interventi a 360° si garantirebbe, ha commentato Gb Zorzoli, presidente del Coordinamento Free, una crescita dei comparti produttivi coinvolti, eolico, geotermico e idroelettrico, con enormi potenzialità per la filiera del fotovoltaico "creando un mercato consistenti per moduli innovativi (moduli bifacciali), in fase di sviluppo in Italia, e per le batterie, dove nel nostro paese esistono almeno tre aziende con tecnologie proprie.

 

Ma non solo l'aumento della domanda di legno e di pellet per la produzione di calore aiuterà la gestione efficiente e sostenibile delle foreste, e la produzione di biogas (trasformabile in biometano) in aziende agricole permetterà lo sviluppo di un’agricoltura sostenibile, da un punto di vista ambientale ed economico.

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
20/03/2019

+57,6% per il fotovoltaico a febbraio

Pubblicato il Rapporto Terna di febbraio 2019, calano del 2,2% i consumi di energia, crescita importante per eolico, +37,9% e soprattutto fotovoltaico. Nel 2019 +10,9% per la produzione da fonte energetiche rinnovabili      Terna ...

19/03/2019

Il rispetto dell'accordi di Parigi e i benefici per l'occupazione

Pubblicato un Rapporto che valuta il potenziale impatto occupazionale ed economico nell'UE  legato alla transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio entro il 2030     Eurofound, Fondazione Europea per il miglioramento ...

18/03/2019

Riqualificazione energetica efficiente, sfida e opportunit

Il 28 marzo Milano ospita l'evento annuale organizzato da Rete Irene "Dire, Fare, Riqualificare" che quest'anno cambia la formula ma non lo scopo: stato dell'arte e strategie future per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio ...

15/03/2019

I temi su cui costruire ledilizia del futuro

Ripensare i quartieri e le città a partire da riqualificazione, digitalizzazione e industrializzazione del settore delle costruzioni: al via la Call for Speakers di REbuild 2019      REbuild è diventato in questi anni un ...

14/03/2019

GLOBAL STRIKE FOR FUTURE: sciopero globale per salvare la terra

Domani il mondo verrà investito da un’ondata di scioperi e manifestazioni con l’obiettivo di sensibilizzare le istituzioni riguardo le condizioni precarie in cui versa il nostro pianeta.   A cura di: Fabiana ...

14/03/2019

Il nuovo volto di Bruxelles tra co-housing e agricoltura urbana

Il quartiere di Key West, a Bruxelles, avrà presto un nuovo look. Da area ex industriale, si trasformerà in un quartiere dinamico e sociale, con largo spazio all’agricoltura urbana e alle attività ricreative.     a ...

11/03/2019

Italia deferita alla Corte UE su smog e fogne

La Commissione Europea ha deferito il nostro paese alla Corte di giustizia per i livelli di inquinamento atmosferico troppo alti e il mancato trattamento delle acque reflue urbane     Sono arrivati dalla Commissione europea nei giorni ...

08/03/2019

La facciata termoattiva che riduce i consumi energetici

Samso si occuperà della riqualificazione degli edifici comunali del Comune di Certosa di Pavia: il primo intervento prevede l'applicazione di una facciata termoattiva che trasformerà la sede del Municipio in un edificio ...