IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Le ultime modifiche al Decreto rinnovabili

Le ultime modifiche al Decreto rinnovabili

Sono state inserite alcune modifiche allo schema di Decreto FER ora nelle mani del ministero dell’Ambiente per il parere di concerto: l’aumento del 10% della tariffa incentivante prevista per impianti mini idro e mini eolico e premio su tutta l’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici realizzati in sostituzione di coperture in amianto

 

Le ultime modifiche al Decreto rinnovabili

 

Dopo il confronto con le Associazioni di settore, il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) ha inviato al Ministero dell'Ambiente lo schema definitivo del Decreto ministeriale di incentivazione della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, fotovoltaico compreso, per il parere di concerto.

 

Tale Decreto, che doveva essere emanato già due anni fa, rientra in un più ampio programma di Governo, dedicato al clima e all’ambiente, che ha come cornice il Piano Nazionale Integrato per l'Energia e il Clima che sarà presentato a Bruxelles.

 

Il Sottosegretario allo Sviluppo Economico con delega all’energia Davide Crippa, sottolinea che rispetto alla precedente Bozza  sono state recepite molte delle richieste fatte dalle Associazioni e sono di conseguenza state introdotte varie modifiche allo schema iniziale.

 

Il Sottosegretario inoltre lascia la porta aperta per ulteriori migliorie dovessero rendersi necessarie a livello territoriale, in sede di Conferenza Unificata Stato-Regioni.

 

In particolare nel comunicato stampa del MISE si riportano le seguenti modifiche:

Aumento del 10% della tariffa incentivante prevista per impianti mini idroelettrici e mini eolici;

 

Inserimento di un nuova procedura di asta e registro nel corso del 2021 così da aumentare l’arco temporale di vigenza del decreto e dare maggior certezza agli operatori.

 

Assegnazione del premio sul totale dell’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici realizzati in sostituzione di coperture in amianto o eternit e non solo di quella immessa in rete.

 

Priorità ad impianti realizzati su discariche chiuse e ripristinate o su aree su cui sia stata rilasciata la certificazione di avvenuta bonifica.

 

Inserimento di un criterio di salvaguardia tecnologica che prevede, nel caso in cu si verifichino condizioni particolarmente sfavorevoli per una fonte in competizione con altre all’interno dello stesso contingente, che quest’ultima venga preservata con l’attivazione di un contingente dedicato.

 

Possibilità, per impianti idroelettrici ed eolici, di usare componenti rigenerati prevedendo una maggior riduzione della tariffa incentivante.

 

Richiesta di cauzioni a garanzia della concreta realizzazione dei progetti iscritti al registro, in misura comunque adeguatamente inferiore alle cauzioni previste per le aste.

 

Il Decreto dovrà poi essere approvato dalla Conferenza Regioni, dalla Corte dei Conti e quindi approderà in Europa per l'ok della Commissione.

TEMA TECNICO:

Normativa

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/01/2019

Presentato il Fondo Nazionale per l'Efficienza Energetica

Presentato al Mise lo strumento, atteso da 4 anni, che dovrebbe eliminare le barriere agli interventi di efficientamento energetico e muovere 1.7 miliardi di euro di investimenti. Discusse le regole operative con gli stakeholder     E’ ...

04/01/2019

Pubblicata in GU la Legge di Bilancio, confermati Ecobonus e Sismabonus

Indice degli interventi

1. Pubblicata in GU la Legge di Bilancio, confermati Ecobonus e Sismabonus
2. La Camera approva la Legge di Bilancio, confermati Ecobonus e Sismabonus
3. Mattarella firma la Legge di Bilancio, confermati ...

27/11/2018

Guida aggiornata su Ecobonus ristrutturazioni edilizie

Il 23 novembre l'Agenzia ha pubblicato sul proprio sito la Guida aggiornata “Ristrutturazioni Edilizie: le agevolazioni fiscali” con le novità introdotte, relative in particolar modo al portale Enea, finalmente on line, cui inviare ...

15/11/2018

Tariffe incentivanti e detassazione Tremonti Ambiente, prorogati i termini

Il GSE ha prorogato al 31 dicembre 2019 il termine indicato per l'attestazione della rinuncia al beneficio fiscale, precedentemente fissato al 22 novembre, per gli operatori incorsi nel divieto di cumulo tra Conti Energia e la  “Tremonti ...

07/11/2018

I Chiarimenti dell'Agenzia per la cessione credito Ecobonus

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato due risposte a Istanze di interpello, con chiarimenti relativi alla cessione del credito corrispondente alla detrazione per interventi di riqualificazione energetica     Nei giorni scorsi l'Agenzia ...

11/10/2018

Nuove norme UNI per la carbon footprint e la sostenibilit degli edifici

Due interessanti novità dall'UNI: è stata recentemente recepita anche in lingua italiana la EN 15643-5 dedicata alla valutazione della sostenibilità degli edifici e la norma internazionale ISO 14067 che contiene le linee ...

28/09/2018

Le osservazioni di Anie Rinnovabili sullo schema di Decreto FER

ANIE Rinnovabili, che ha analizzato la bozza di Decreto ministeriale di incentivazione alle FER, esprime molta soddisfazione per la programmazione su base triennale e la possibilità di installazione di moduli fotovoltaici a seguito della bonifica da ...

24/09/2018

Detrazione del 50% per sistemi di accumulo collegati al fotovoltaico

L'Agenzia delle Entrate rispondendo all'interpello di un contribuente ha chiarito che l'acquisto di un sistema di accumulo collegato al fotovoltaico, sia contestuale che successivo all'installazione dell'impianto solare, dà diritto alla detrazione del ...