IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Un progetto di riqualificazione energetica di un antico borgo vince l'Ursa Award 2015

Un progetto di riqualificazione energetica di un antico borgo vince l'Ursa Award 2015

URSA

Materiali e tecnologie isolanti per il futuro dell'industria delle costruzioni

Si è concluso il concorso "URSA Award: Best project for a better tomorrow” organizzato da URSA in collaborazione col Politecnico di Milano e con la ONLUS Italian Climate Network, a conferma dell'impegno dell'azienda, specializzata nella produzione di materiali e sistemi isolanti per l’edilizia, a sostegno delle soluzioni sostenibili che massimizzino il risparmio energetico e la riduzione di CO2. Tema particolarmente attuale a pochi giorni dalla conclusione della COP21 di Parigi, che ha messo le basi per un passaggio a un mondo sempre più rinnovabile e che ha fissato il contenimento del riscaldamento globale a 1,5°.

Il premio fa parte della campagna di comunicazione virale #WeAreAllBears, lanciata qualche mese fa in maniera provocatoria, per sostenere in realtà l’impiego di materiali e tecnologie isolanti nell’industria delle costruzioni che aiutano a ridurre il fabbisogno energetico per il riscaldamento e il raffrescamento degli edifici e sono in linea con quell’architettura più attenta alla salvaguardia del pianeta terra che i nuovi protocolli ambientali ci richiedono.

 

Forse proprio all'attualità del tema è legato il successo del concorso il cui obiettivo in particolare è stato quello di premiare i progetti architettonici che utilizzano le migliori soluzioni tecnologiche per valorizzare i temi chiave del risparmio energetico, del design, dell’innovazione tecnologica e della sostenibilità ambientale.

L’architetto Diego Nepote – Andrè affiancato dal team composto dall’ingegnere Orlando Giovannone e dagli architetti Caterina Di Giorgio, Marialaura Ruggieri e Azzurra Cantarelli, ha vinto l’Ursa Award 2015 con un intervento di riqualificazione del borgo rurale “I Ciacca” a Picinisco (Fr), risalente al XVI secolo e situato all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Il progetto si basa sulla riconversione di un insieme di case in pietra a nuova destinazione d’uso, per ospitare una scuola internazionale di agronomia ed enogastronomia secondo una filosofia che coniuga la tradizione dell’architettura rurale locale con l’innovazione sia tecnologica sia agricola ed enogastronomica, con nuove attività di sperimentazione e produzione. Il progetto prevede l'applicazione di sistemi di produzione energetica da fonti rinnovabili, dai pannelli fotovoltaici al solare termico alla ventilazione meccanica e la gestione dell’acqua attraverso la fitodepurazione e il riuso delle acque meteoriche
La riqualificazione dell’agglomerato prevede l’impiego di tecnologie costruttive ecosostenibili e, per l’isolamento, un’ampia gamma prodotti URSA, dal polistirene estruso URSA XPS, alla lana minerale URSA TERRA, alla lana di legno mineralizzata URSA WOODLITH, ai teli sintetici per il controllo igrometrico URSA SECO.


La premiazione è prevista a gennaio 2016.

 

Un progetto di riqualificazione energetica di un antico borgo rurale vince l'Ursa Award 2015
Un progetto di riqualificazione energetica di un antico borgo rurale vince l'Ursa Award 2015
riqualificazione del borgo rurale “I Ciacca” vince l'Ursa Award
Il team vincente dell'Ursa Award 2015

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
14/01/2020

La più grande parete verde in Europa assorbirà 8t di inquinamento atmosferico

Un albergo a cinque stelle nel cuore di Londra in grado di contrastare l’inquinamento atmosferico grazie a 3.700 metri quadri di parete verde. Un contributo importante al verde urbano londinese e alla lotta ai cambiamenti climatici.   la ...

13/01/2020

Pechino e il suo nuovo aeroporto a forma di stella marina gigante

Grande quanto 97 campi di calcio, il Daxing International Airport si estende su 47 km quadrati e diventerà il più grande e affollato aeroporto al mondo. Ispirato ai principi dell’architettura cinese, implementa energia fotovoltaica, ...

10/01/2020

Sky green: il grattacielo faro della sostenibilità di Taiwan

Nel cuore della città di Taichung, il nuovo grattacielo con alberi e piante su ogni livello, vuole diventare il nuovo simbolo di sostenibilità per Taiwan. Esamina il rapporto tra la pianificazione dell'architettura d’interni e ...

08/01/2020

Accumulo a idrogeno: così l’antico maso immagazzina energie rinnovabili

In provincia di Bolzano si sperimenta un sistema di accumulo energetico a idrogeno per fonti rinnovabili per alimentare un maso del Settecento   a cura di Andrea Ballocchi     Indice degli argomenti: Accumulo a idrogeno: il ...

31/12/2019

Eco campus hi-tech ad energia rinnovabile per l'Università di Malaga

Progettato per offrire nuovi spazi pubblici, l'innovativo eco campus ridefinirà il tessuto urbano della città spagnola e rivalorizzerà l’estesa e poco utilizzata area di Louis Pasteur Boulevard. Il progetto è caratterizzato ...

27/12/2019

L’hotel di lusso sul Lago di Como certificato CasaClima

Il Sereno è un hotel a cinque stelle sulle rive del Lago di Como. Oltre ad essere un albergo di lusso, vanta caratteristiche sostenibili di tutto rispetto: materiali naturali di provenienza locale, giardini verticali, illuminazione e ventilazione ...

23/12/2019

Lusso ed ecosostenibilità nel rispetto del paesaggio

Edil Pepe realizza un progetto edilizio che unisce altissime prestazioni energetiche a innovazione, attenzione alla salute ed ecosostenibilità, per garantire il miglior comfort nell’assoluto rispetto del paesaggio dei Sassi di Matera  ...

17/12/2019

Gruppo CAP: inaugurato il cantiere della nuova sede nZEB

I lavori del nuovo headquarter di Gruppo CAP prendono il via. Si è tenuta martedì 10 dicembre l’inaugurazione del cantiere che vedrà sorgere la suggestiva sede a zero emissioni includendo un’opera di riqualificazione che ...