IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Urban Village Navigli: a Milano il cohousing firmato Cino Zucchi Architects

Urban Village Navigli: a Milano il cohousing firmato Cino Zucchi Architects

9.600 mq, 110 unità abitative e spazi riservati alla comunità: l’Urban Village Navigli è un importante progetto di rigenerazione urbana che interessa il cuore della città milanese

 

Cino Zucchi Architects firma il complesso di edifici sostenibili Urban Village a Milano

 

Il noto studio di architettura Cino Zucchi Architects ha svelato il progetto che ha in serbo per la città di Milano: nei pressi del Naviglio Grande e della splendida chiesa di San Cristoforo, precisamente a via Pestalozzi 18, sorgerà l'edificio di cohousing Urban Village Navigli.

 

Sorgerà a Milano il nuovo complesso di edifici sostenibili Urban Village

Cino Zucchi Architects firma il prossimo complesso di edifici sostenibili Urban Village

 

La cohouse s’inserirà in un contesto molto interessante ossia  la zona del Naviglio Grande che ha in sé il fascino della Milano storica ma proiettata al futuro: il quartiere è culturalmente vivo e presenta negozi alla moda e sevizi. Urban Village è un interessante progetto di rigenerazione urbana: l'edificio di cohousing sorgerà al posto dell’istituto scolastico di via Pestalozzi mantenendone però inalterata la disposizione del lotto. Attualmente sono state avviate  le opere di demolizione del vecchio edificio per far posto alle dimore in cohousing che saranno ultimate presumibilmente per l'inizio 2018.

 

Urban Village nasce in sinergia con la società NewCoh che si occupa di promuovere il cohousing in Italia. Alla base dei progetti di NewCoh c’è l’obiettivo di recuperare e riqualificare il patrimonio immobiliare ormai dismesso secondo un processo di totale sostenibilità ambientale e sociale. Il primo intervento della società a Milano (in zona Bovisa) è datato 2007: da lì in poi sono seguite numerose altre iniziative come il COventidue in pieno centro a Milano per poi culminare nel progetto firmato da Cino Zucchi. 

Che cos’è il cohousing

Alla base del cohousing c’è la condivisione: i complessi abitativi prevedono delle zone private e alcune destinate alla comunità. I futuri abitanti della struttura si conoscono fin dall’inizio contribuendo attivamente nelle decisioni: la progettazione partecipata è uno dei punti più importanti del cohousing, un modo per condividere e creare un forte senso di comunità e socialità. 

Urban Village: il cohouse in città

Il progetto ideato dallo studio Cino Zucchi si estende su un’area di 9.600 mq ed è strutturato in 5 palazzine ciascuna delle quali avrà 110 abitazioni; un vero e proprio “villaggio sostenibile” in cui vivere in armonia con la comunità.

 

Bozza del progetto degli edifici del cohousing al Naviglio Grande di Milano

 Una bozza di quelle che saranno gli edifici del cohousing al Naviglio Grande.

 

Ogni modulo abitativo avrà il massimo in termini di comfort ossia la classe energetica A+ con una particolare attenzione all’aspetto sociale e alla sostenibilità ambientale, fulcro del progetto di cohousing. Urban Village prevede diverse “taglie” per gli appartamenti: non solo famiglie, ma anche giovani under 35 per i quali si stanno studiando soluzioni vantaggiose.

 

Rendering progetto cohousing al Naviglio Grande firnato Cino Zucchi Architects

 

Scheda progetto

Luogo: Milano

Progettista: Cino Zucchi Architects

Partner: NewCoh

Cronologia di realizzazione:2018

a cura di Fabiana Valentini

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
20/09/2018

Il Brasile punta su eolico e fotovoltaico

Un mercato sempre più interessante e che si è posto obiettivi ambiziosi nell’ambito delle tecnologie energetiche intersettoriali con particolare attenzione alle energie rinnovabili     Il Brasile, terzo mercato al mondo per ...

18/09/2018

A New York appartamenti futuristici firmati Zaha Hadid

Il progetto 520 West 28th Street è il palazzo futuristico firmato dall’architetto Zaha Hadid. Un edificio sbalorditivo, alto 11 piani, che sorge nelle vicinanze dell’affascinante High Line Park di  New York.   a cura di Tommaso ...

18/09/2018

Nuovo brevetto per pompa di calore elio-assistita

Il Dipartimento di Energia del Politecnico di Milano ha brevettato una nuova pompa di calore che unisce la tecnologia tradizionale di tipo aria-acqua con quella dei pannelli solari ibridi fotovoltaici termici     Le pompe di calore elettriche ...

14/09/2018

Opportunità e regole negli interventi di riqualificazione per accedere alle detrazioni fiscali

Il presente articolo ha l’obiettivo di sintetizzare le opportunità e le regole principali da seguire per poter ottenere gli incentivi per gli interventi di riqualificazione. Normativa di riferimento e procedura da seguire   a ...

12/09/2018

Una serra sul tetto per coltivare con il sistema dell’acquaponica

Un virtuoso esempio di agricoltura urbana è stato realizzato in Belgio sul tetto di un edificio in attività: sui 4.000 mq di copertura si può coltivare, grazie all’innovativo sistema dell’acquaponica. Derbigum ...

11/09/2018

Hong Kong ospiterà Aero Hive, il grattacielo che respira

Lo studio di architettura Midori Architects ha vinto il premio Skyhive Skyscraper Challenge con il progetto futuristico Aero Hive. Due grattacieli progettati per adattarsi alle sfide del clima locale e ridurre la CO2 nell’aria.   a cura di ...

07/09/2018

Una villa ad alta efficienza energetica con SPA

A Brembio, in provincia di Lodi è in via di realizzazione uno dei primi progetti Ecolibera, con tetto fotovoltaico, piscina e SPA.    a cura di Silvia Giacometti     Ecolibera non è solo un progetto ma un concetto ...

07/09/2018

ZEPHIR Passivhaus Italia per la riqualificazione delle Torri di Madonna Bianca

Il Team di progettazione ZEPHIR Passivhaus Italia in collaborazione con gli Studi Bombasaro e Campomarzio ha vinto il concorso di progettazione di tre delle 11 torri di Villazzano che saranno riqualificate secondo la prospettiva nzeb e dell’efficienza ...