IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Vivere a Milano in Classe A

Vivere a Milano in Classe A

"Vivere in Classe A", è questo lo slogan del condominio a basso consumo energetico, progettato da Comes Edilizia, in corso di realizzazione a Milano, zona Greco-Pirelli, a due passi dal quartiere Bicocca. Sarà tra i primi del suo genere a Milano a vantare la certificazione in Classe A.
Per conseguire la Classe A sono stati necessari diversi mesi di attenta progettazione dell'involucro e degli impianti per garantire il raggiungimento degli obiettivi.
L'involucro
Primo passo verso la Classe A è l'attenzione all'involucro edilizio.
Le pareti, le solette, la copertura e gli infissi offrono valori di isolamento termico molto elevati grazie all'impiego di un sistema a cappotto altamente isolante, di infissi in legno con vetri basso emissivi e di particolari raccordi per l'eliminazione dei ponti termici sui balconi.
Geotermico e solare termico
Il riscaldamento invernale, il raffrescamento estivo e l'acqua calda sanitaria sono garantiti da una centrale termica centralizzata, ad alta efficienza energetica, composta da pompe di calore elettriche acqua-acqua che utilizzano come fluido primario l'acqua di falda in combinazione con quella dei pannelli solari termici.
Riscaldamento e raffrescamento
Negli appartamenti non sono presenti gli ingombranti ed obsoleti caloriferi bensì dei pannelli radianti a pavimento a bassa temperatura, regolati da termostati posti in ogni locale. Questa soluzione garantisce alto comfort e migliore salubrità dell'aria in quanto il riscaldamento a pavimento permette un'ottimale diffusione del calore, non secca l'aria ed evita l'innescarsi di moti convettivi che altrimenti muoverebbero la polvere.
Lo sfruttamento geotermico dell'acqua di falda consente inoltre il raffrescamento estivo.
Ricambio d'aria
In ogni appartamento è presente un'unità di ventilazione, installata in un apposito controsoffitto, con recupero di calore per il ricambio automatico dell'aria. Questa soluzione permette di avere aria sempre pulita ma senza la dispersione di energia che invece comporterebbe l'apertura delle finestre.
Rete duale
Particolare attenzione è stata data al risparmio idrico, non imposto da nessuna normativa. Le cassette di scarico dei sanitari sono alimentate esclusivamente con l'acqua recuperata dall'impianto geotermico. Prima di essere reimmessa nella falda, viene raccolta in un'apposita vasca. Si evita così un inutile spreco di acqua potabile e si ottiene un conseguente risparmio sulla bolletta dell'acqua.
Piani cottura
L'uso delle energie rinnovabili elimina la dipendenza dal gas metano. Per questo motivo le cucine non sono alimentate a gas e dovranno essere attrezzate solo con piani cottura elettrici, preferibilmente a induzione. I vantaggi di questa scelta sono la sicurezza ed il miglioramento dell'isolamento termoacustico derivante dall'eliminazione della presa d'aria, obbligatoria negli ambienti con cottura a gas.
Fotovoltaico
Per ridurre ulteriormente i consumi di energia è stato predisposto un impianto fotovoltaico che il condominio stesso, una volta costituito, potrà decidere di completare per accedere agli sgravi stabiliti dal conto energia.
Vantaggi
Per concludere, acquistare una casa in "Classe A" significa:
- benessere assicurato grazie all'elevato comfort climatico degli ambienti;
- significativi risparmi sui consumi energetici e sui costi di manutenzione degli impianti;
- miglioramento dell'ambiente grazie a zero emissioni di sostanze inquinanti in atmosfera;
- un investimento sicuro che vedrà crescere il suo valore nel tempo grazie all'innovazione tecnologica applicata.

Per ulteriori informazioni
www.comesedilizia.com
 

Vivere a Milano in Classe A
Vivere a Milano in Classe A

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/07/2019

Contest che parlano la lingua dellambiente e del sociale

Tre progetti di riqualificazione urbana, a Nord, Sud e Centro Italia mettono al centro giovani progettisti che hanno a cuore l’ambiente e valorizzano le poche risorse a loro disposizione. A Milano, Napoli e nella Regione Toscana alcuni progetti nati da ...

16/07/2019

Povert energetica, lefficienza riduce il problema

Sono più di due milioni gli italiani in condizioni di energy poverty. Un problema che può essere arginato mediante l’efficienza energetica in edilizia   a cura di Andrea Ballocchi     Indice degli ...

15/07/2019

Il fotovoltaico integrato per la transizione verso citt sostenibili

SolarPower Europe ed ETIP PV hanno recentemente presentato un Rapporto che evidenzia l'enorme potenziale delle tecnologie BIPV (Building Integrated Photovoltaics) a sostegno della transizione verso città europee a zero emissioni di ...

15/07/2019

Le residenze sostenibili ad Eindhoven

Portare il verde nel centro città per garantire una qualità di vita sostenibile ed efficiente alle future generazioni: il nuovo complesso residenziale Nieuw Bergen in corso di costruzione a Eindhoven progettato da MVRDV.   a cura ...

12/07/2019

Autoconsumo: la microrete intelligente di Casa Siemens

L’obiettivo autoconsumo rappresenta uno dei capisaldi di Siemens che ha deciso di intraprendere la strada della decarbonizzazione impegnandosi per raggiungere una riduzione del 50% di emissioni entro il 2020. Per conseguire questo progetto ...

12/07/2019

Elettrodomestici, consigli per ridurre i consumi estivi

La stagione estiva porta a vedere aumentati i consumi di frigoriferi, lavatrici e climatizzatori. Quali sono gli elettrodomestici che consumano di più. Ecco cosa sapere e come fare risparmio ...

10/07/2019

Un grattacielo per gli alberi che cattura lanidride carbonica

Come pu larchitettura contribuire ad invertire la rotta del disboscamento? Termini come grattacielo, paesaggio ed alberi possono coesistere in un unico ecosistema, rivoluzionando il concetto di ecologia urbana? Il grattacielo Carbon Copy una soluzione ...

09/07/2019

Decreto FER 1, c' la firma dei Ministri

Il ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio e quello dell'Ambiente, Sergio Costa, hanno firmato il Decreto Rinnovabili con l'obiettivo di sostenere la produzione di energia da FER per il raggiungimento dei target europei al 2030 fissati dal Piano ...