Advertisement
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Vivere a Milano in Classe A

Vivere a Milano in Classe A

"Vivere in Classe A", è questo lo slogan del condominio a basso consumo energetico, progettato da Comes Edilizia, in corso di realizzazione a Milano, zona Greco-Pirelli, a due passi dal quartiere Bicocca. Sarà tra i primi del suo genere a Milano a vantare la certificazione in Classe A.
Per conseguire la Classe A sono stati necessari diversi mesi di attenta progettazione dell'involucro e degli impianti per garantire il raggiungimento degli obiettivi.
L'involucro
Primo passo verso la Classe A è l'attenzione all'involucro edilizio.
Le pareti, le solette, la copertura e gli infissi offrono valori di isolamento termico molto elevati grazie all'impiego di un sistema a cappotto altamente isolante, di infissi in legno con vetri basso emissivi e di particolari raccordi per l'eliminazione dei ponti termici sui balconi.
Geotermico e solare termico
Il riscaldamento invernale, il raffrescamento estivo e l'acqua calda sanitaria sono garantiti da una centrale termica centralizzata, ad alta efficienza energetica, composta da pompe di calore elettriche acqua-acqua che utilizzano come fluido primario l'acqua di falda in combinazione con quella dei pannelli solari termici.
Riscaldamento e raffrescamento
Negli appartamenti non sono presenti gli ingombranti ed obsoleti caloriferi bensì dei pannelli radianti a pavimento a bassa temperatura, regolati da termostati posti in ogni locale. Questa soluzione garantisce alto comfort e migliore salubrità dell'aria in quanto il riscaldamento a pavimento permette un'ottimale diffusione del calore, non secca l'aria ed evita l'innescarsi di moti convettivi che altrimenti muoverebbero la polvere.
Lo sfruttamento geotermico dell'acqua di falda consente inoltre il raffrescamento estivo.
Ricambio d'aria
In ogni appartamento è presente un'unità di ventilazione, installata in un apposito controsoffitto, con recupero di calore per il ricambio automatico dell'aria. Questa soluzione permette di avere aria sempre pulita ma senza la dispersione di energia che invece comporterebbe l'apertura delle finestre.
Rete duale
Particolare attenzione è stata data al risparmio idrico, non imposto da nessuna normativa. Le cassette di scarico dei sanitari sono alimentate esclusivamente con l'acqua recuperata dall'impianto geotermico. Prima di essere reimmessa nella falda, viene raccolta in un'apposita vasca. Si evita così un inutile spreco di acqua potabile e si ottiene un conseguente risparmio sulla bolletta dell'acqua.
Piani cottura
L'uso delle energie rinnovabili elimina la dipendenza dal gas metano. Per questo motivo le cucine non sono alimentate a gas e dovranno essere attrezzate solo con piani cottura elettrici, preferibilmente a induzione. I vantaggi di questa scelta sono la sicurezza ed il miglioramento dell'isolamento termoacustico derivante dall'eliminazione della presa d'aria, obbligatoria negli ambienti con cottura a gas.
Fotovoltaico
Per ridurre ulteriormente i consumi di energia è stato predisposto un impianto fotovoltaico che il condominio stesso, una volta costituito, potrà decidere di completare per accedere agli sgravi stabiliti dal conto energia.
Vantaggi
Per concludere, acquistare una casa in "Classe A" significa:
- benessere assicurato grazie all'elevato comfort climatico degli ambienti;
- significativi risparmi sui consumi energetici e sui costi di manutenzione degli impianti;
- miglioramento dell'ambiente grazie a zero emissioni di sostanze inquinanti in atmosfera;
- un investimento sicuro che vedrà crescere il suo valore nel tempo grazie all'innovazione tecnologica applicata.

Per ulteriori informazioni
www.comesedilizia.com
 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/04/2019

UniCredit, Eni gas e luce e Harley&Dikkinson insieme per la riqualificazione energetica

Eni gas e luce con il contributo di Harley&Dikkinson mette a disposizione CappottoMio, un servizio dedicato appositamente alla riqualificazione energetica e agli interventi per la sicurezza sismica degli edifici condominiali.   A cura di Fabiana ...

17/04/2019

Impianti fotovoltaici, grazie agli incentivi crescono le offerte nel settore rinnovabili

Negli ultimi mesi, è crescente la richiesta di nuove offerte per il settore delle energie rinnovabili. Secondo ricerche autorevoli, le persone prendono coscienza sia della necessità di uno sviluppo sostenibile, sia è sempre ...

16/04/2019

La microcogenerazione a celle a combustibile, questa sconosciuta!

E' un settore dall'enorme potenziale troppo spesso ancora sottovalutato. Ora il progetto europeo PACE aiuterà lo sviluppo di questa tecnologia che genera in maniera sostenibile energia termica ed ...

12/04/2019

+695% per le nuove installazioni FER a gennaio 2019

Fotovoltaico, eolico, idroelettrico e bioenergie segnano a gennaio una crescita del 31% rispetto allo scorso anno. L'Osservatorio Anie Rinnovabili     I dati pubblicati da Anie Rinnovabili relativi alle installazioni FER di ...

10/04/2019

La strada pi vantaggiosa per combattere il surriscaldamento? Le energie rinnovabili

Uno studio internazionale, cui ha partecipato l'Università di Firenze, ha messo a confronto l'investimento necessario per la realizzazione di impianti fotovoltaici ed eolici con quello richiesto per realizzare nuove tecniche di ...

09/04/2019

Labitare nomade (e sostenibile) di Michele Perlini

No.Made è il modulo abitativo che Michele Perlini presenta alla Milano Design Week 2019. Una micro abitazione con vetri selettivi, basso emissivi e a controllo solare e facciate di pannelli minerali ad alta densità a bassa trasmittanza. ...

08/04/2019

Il padiglione sostenibile MultiPly al Salone del Mobile

Il padiglione alto dieci metri a impatto ambientale zero realizzato in tulipier americano tra i protagonisti del FuoriSalone, dall'8 al 19 aprile nel cortile dell'Università degli Studi di Milano      Fra i principali eventi della ...

05/04/2019

La corsa delle rinnovabili italiane per soddisfare il 28% dei consumi al 2030

Anche se l’Italia dipende molto dall’estero per le importazioni di combustibili fossili, la quota delle rinnovabili nella produzione elettrica è passata dal 17% del 2007 al 36%. Il MED & Italian Energy ...