Nuovi dazi UE a esportatori vetro solare dalla Cina

Dazi su vetro per pannelli fotovoltaici fino al 42,1%

La Commissione Europea in seguito alla conclusione di un’indagine iniziata lo scorso febbraio dopo la denuncia di Eu ProSun Glass, ha annunciato l’imposzione di tariffe provvisorie anti-dumping dal 17,1% fino al 42,1% del prezzo dei vetri solari ai produttori cinesi che esportano nell’Unione Europea. L’obiettivo è di frenare la concorrenza sleale di alcuni produttori cinesi accusati di vendere sottocosto sul mercato europeo il veltro usato nella produzione di pannelli solari.

Nel 2012, gli esportatori cinesi di vetro solare hanno aumentato la propria quota di mercato in UE (che, secondo la Commissione europea, vale oggi circa 200 milioni di euro) al 28,8%, dal 6,2% del 2009. 
Le nuove tariffe sono già attive e rimarranno in vigore per sei mesi con la possibilità di estendersi per altri cinque anni. 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento

Italian Energy Summit

Italian Energy Summit

Il 29 settembre e 30 settembre si svolge con un nuovo format digitale l'Italian Energy Summit ...