Patres, l’Unione Europea investe nell’energia verde

Nel corso del primo meeting dei partner, in programma ancora oggi a Trieste, è partito ufficialmente Patres, Public Administration Training and coaching on Renewable Energy Systems, un progetto finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del bando IIE – Intelligent Energy Europe Programme 2009, che promuove l'edilizia sostenibile. Patres nasce infatti con l'obiettivo di supportare le autorità pubbliche e gli enti che si occupano di edilizia popolare a realizzare piani e regolamenti per promuovere l'integrazione di sistemi energetici da fonti rinnovabili nei nuovi edifici e in quelli in ristrutturazione.
Il progetto coinvolge sette Paesi, Austria, Croazia, Estonia, Italia, Repubblica Ceca, Romania e Spagna. Due i partner italiani, il Consorzio per l'Area di ricerca di Trieste Area Science Park, capofila del progetto, e l'ente di formazione ForSer, Formazione e Servizi per la Pubblica Amministrazione di Udine.
"Patres -spiega il Consorzio Area- è rivolto a dirigenti e responsabili tecnici di enti locali della pubblica amministrazione e a manager di realtà che si occupano di edilizia popolare. Il progetto, inoltre, propone un percorso di formazione e consulenza espressamente studiato per queste figure professionali e un programma di supporto per la realizzazione di piani energetici, regolamenti e normative sulla costruzione e la ristrutturazione di edifici, che contribuirà al raggiungimento degli obiettivi 20-20-20 della Direttiva europea sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili".
Il piano formativo vuole dare spazio a tutte le forme dell'energia verde quali il solare termico e fotovoltaico, geotermia, e biomasse. Nei diversi Paesi verranno organizzati corsi di formazione seguiti poi da una conferenza internazionale che riunirà tutti i partecipanti al progetto. Un'ultima fase, infine, sarà dedicata alla selezione dei migliori project work sviluppati dai partecipanti e alla successiva azione di coaching da parte di esperti del settore.
I migliori project work saranno accompagnati dalla fase di ideazione fino all'adozione di regolamenti che promuovano la diffusione di sistemi energetici rinnovabili. "Patres -spiega Fabio Tomasi, coordinatore del progetto– non vuole solo accompagnare le autorità locali nel raggiungimento degli obiettivi stabiliti dalla direttive europee, ma anche e soprattutto favorire il networking tra i partecipanti ai corsi, al fine di agevolare lo scambio di esperienze tra i diversi Paesi europei".
"Per facilitare la creazione di reti -conclude Tomassi- saranno organizzate visite a realtà individuate come best practice a livello nazionale ed europeo. Verrà inoltre pubblicata una guida che suggerirà come migliorare i regolamenti per l'introduzione di sistemi energetici da fonti rinnovabili negli edifici".

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Architettura sostenibile, Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento