Premiati i grattacieli sostenibili ed innovativi

eVolo Skyscraper Competition 2014

Progetto Vernacular Versatility Skyscraper Competition

Progetto Vernacular Versatility

Progetto Car And Shell Skyscraper: Or Marinetti’s Monster secondo premio Skyscraper Competition

Progetto Car And Shell Skyscraper: Or Marinetti’s Monster

Progetto Propagate Skyscraper: Carbon Dioxide Structure terzo premio Skyscraper Competition

Progetto Propagate Skyscraper: Carbon Dioxide Structure

eVolo Magazine ha annunciato i vincitori della nona edizione del concorso eVolo Skyscaper Competition, dedicata a grattacieli sostenibili e di design.
La giuria, formata da prestigiosi rappresentanti  dell’architettura e del design, ha analizzato 525 progetti provenienti da 43 paesi di tutto il mondo, selezionando 3 vincitori e 20 menzioni d’onore.

Il primo posto è stato assegnato a Yong Ju Lee dagli Stati Uniti per il progetto “Vernacular Versatility” che reinterpreta l’architettura tradizionale coreana in un grattacielo. La struttura è ispirata alle tradizionali case popolari coreane di legno con tetto curvo in grado di consentire la regolazione dell’esposizione al sole.
Il secondo posto è stato assegnato agli statunitensi Mark Talbot e Daniel Markiewicz per il  progetto “Car and Shell or Marinetti’s Monster”, che propone una futuristica “città nel cielo” per il contesto urbano di Detroit.
Terzo posto ai canadesi Yuhao Liu e Rui Wu per il loro progetto “Propagate Skyscraper“, che indaga l’uso strutturale di anidride carbonica nei grattacieli e la capacità di questi di “autopropagarsi” trasformando il gas in materiale solido.

Fra le menzioni d’onore un grattacielo che filtra l’aria delle città inquinate e una torre 3D stampata nel deserto.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Architettura sostenibile

Le ultime notizie sull’argomento