Primo condominio italiano in classe energetica A+

E’ stato realizzato in provincia di Teramo  dalla Helios Green Building, società edile specializzata nella costruzione di immobili energeticamente performanti, già attiva sulla costa nord dell’Abruzzo grazie ad alcune importanti riqualificazioni urbane, in collaborazione con il Prof. Valerio Calderaro, ordinario di Architettura de “La Sapienza” di Roma, il Condominio Adelinam, costruito per essere classe A+. 
“Dopo il terremoto del 2006 – racconta Ernesto Di Giovanni, AD Helios Green Building – lo stabile che sorgeva in quell’area era diventato inagibile. Abbiamo quindi deciso di procedere con una demolizione totale, realizzando un nuovo edificio in classe energetica A+ e recependo quanto prescritto dalla Direttiva UE 2010/31 in materia di nuove costruzioni”.
Il Condominio Adelina è composto da 11 appartamenti (tra i 50 e i 70 mq) tutti balconati e con posti auto di pertinenza, sistema impiantistico integrato, isolamento acustico, impianto aspirapolvere, sistema di videosorveglianza e coibentazione di nuova generazione.
Oltre ad essere energeticamente indipendente, questo edificio si caratterizza per i consumi estremamente ridotti. Infatti gli appartamenti del Condominio Adelina consumano il 90% in meno rispetto a quelli di un condominio normale e le spese condominiali sono pari a zero grazie al sistema di climatizzazione caldo/freddo mediante l’utilizzo di pompe di calore geotermiche nonché satelliti di utenza per la ripartizione dei consumi ai singoli alloggi.
Per ottenere prestazioni energetiche così importanti, sono state impiegate soluzioni all’avanguardia, grazie anche alla supervisione di un leader mondiale come Sto Italia, materiali dagli elevati standard qualitativi nonché il Sistema Impiantistico Integrato – SII, basato sull’utilizzo di energie da fonti rinnovabili (geotermia, solare termico e solare fotovoltaico).
“Gli appartamenti, già in vendita – conclude Di Giovanni – producono l’energia necessaria per la climatizzazione degli ambienti, generando di fatto un risparmio notevole sulle bollette e consentendo di accedere al contributo statale per la produzione di energia da sorgente alternativa”. 

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Architettura sostenibile

Le ultime notizie sull’argomento