IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Progetti > Natura e stile americano: nuova villa in legno a Varese

Natura e stile americano: nuova villa in legno a Varese


  • Luogo
    Arcisate, Varese
  • Superficie di intervento
    330mq
  • Committente
    Privato
  • Progettisti
    Alessandro Damiani - AD Design
  • Categoria di intervento
    RESIDENZE
Natura e stile americano: nuova villa in legno a Varese

 

Ad Arcisate, in provincia di Varese, è stata costruita una moderna villa di chiara ispirazione americana. Una struttura completamente in legno e grandi accorgimenti volumetrici fanno di questa casa un piccolo angolo di paradiso, completo di ogni comfort, arricchito da un giardino tropicale e da una grande piscina.

 

a cura di Silvia Giacometti

 

Natura e stile americano: nuova villa in legno a Varese

 

Il progetto sfrutta la libertà progettuale della tecnologia costruttiva Kager per realizzare un’abitazione in legno completamente su misura. Le richieste da parte della committenza sono state fin da subito molto chiare e precise: realizzare una abitazione simile alle grandi ville americane affacciate sull’Oceano Atlantico, caratterizzate da colori chiari, ampie vetrate e con uno stile fatto di grandi terrazze.

 

Natura e stile americano: nuova villa in legno a Varese

 

Il progetto, firmato dall’architetto Alessandro Damiani (AD – Design), si sviluppa su una superficie di circa 330 metri quadri e utilizza linee molto semplici e lineari. Inserita in un terreno lungo e stretto la casa, è circondata da un giardino di ispirazione tropicale (di prossima realizzazione) che unirà essenze autoctone a specie esotiche. 

L’esterno della villa di Arcisate

La struttura vista dall’esterno è composta da sovrapposizioni di volumi che creano un effetto di grande profondità. La differenza volumetrica è enfatizzata anche dall’uso sapiente dei colori, sempre chiari e in linea con il contesto abitativo limitrofo, che rendono ancora di più la costruzione moderna e suggestiva.

 

Esterno della villa in legno realizzata ad Arcisate

 

Le ampie vetrate, tutte con tripli vetri a bassissima trasmittanza, oltre a garantire una luminosità ottimale degli spazi interni, contribuiscono ad alleggerire notevolmente l’aspetto volumetrico esterno dell’edificio, permettendone un armonioso inserimento nel paesaggio.

 

Tutte le lattonerie sono realizzate in alluminio o acciaio, per garantirne sia una durata ottimale nel tempo sia un elegante impatto estetico, in armonia con il resto dei colori dell’abitazione.

 

Un cordolo che contorna il tetto permette di mascherare completamente alla vista i numerosi pannelli fotovoltaici, che ricoprono quasi totalmente la superficie della copertura.

 

Le pareti sono composte da un telaio di legno lamellare, con sezione dei montanti e delle traverse di 16x8 cm, tamponato con un’isolazione termica in fibre di legno, controventato da una piastra in fibrogesso armato e rivestito, sul lato esterno, con un cappotto intonacato di 6 cm, sempre in fibre naturali.

 

Sul lato interno si trova una piastra di legno che funge da barriera-vapore, un’intercapedine per il passaggio degli impianti di 6 cm e una seconda lastra di firbogesso accoppiata a una di cartongesso di finitura interna.

 

Interno in legno villa Arcisate ad alta efficienza energetica

 

Il sistema a doppia lastra permette di avere una resistenza delle pareti interne paragonabile, se non superiore, a quella di una parete in muratura tradizionale e quindi di lasciare massima libertà al committente nel decidere il posizionamento di arredi interni, anche se fissati alle pareti.

 

Il pacchetto parete completo dell’involucro perimetrale, dello spessore totale di 33 cm, garantisce una trasmittanza di 0.154 Wm2/K e una protezione al fuoco REI60.

 

La struttura a telaio controventata, unita alla flessibilità del legno, permette inoltre di avere una struttura dalle elevate prestazioni antisismiche.

L’interno della villa di Arcisate

La casa realizzata su 3 piani è suddivisa in questo ordine: al piano primo si trovano il grande living con la cucina e la zona pranzo, e nascosta da una grande boisere bianca che cela completamente alla vista il resto della casa una parte privata, utilizzata dal proprietario come studio o come camera per gli ospiti. Al secondo piano si trovano invece le camere dei ragazzi servite ciascuna da un bagno privato, e al seminterrato troviamo la taverna. Completano l’abitazione un grande garage e i locali tecnici.

 

Gli interni della villa di Arcisate ad alta efficienza energetica

 

La configurazione degli spazi è molto particolare: il soggiorno si apre su una doppia altezza ed è delimitato da due pareti completamente vetrate, che danno la sensazione di trovarsi più in un patio aperto che in un locale chiuso. Sul soffitto, a sottolineare questo concetto, una serie di miniLED ricreano nelle ore serali l’effetto di un cielo stellato.

 

Massima cura è stata posta nei dettagli, disegnati nei minimi particolari. Dal fissaggio dei parapetti ai gradini della scala, dalla scelta dei materiali al progetto illuminotecnico. Quest’ultimo, infatti, integra nella costruzione oltre l’80% dei corpi illuminanti della villa.

 

Il cantiere della villa in legno realizzata ad Arcisate

 

Gli spazi principali della zona giorno, ovvero la cucina, il soggiorno e la palestra, si affacciano su una grande piscina immersa nel verde, per regalare la sensazione di trovarsi sempre in vacanza.

Focus energia

L’abitazione è realizzata interamente in legno (le fondamenta sono in calcestruzzo). Il vantaggio di utilizzare un materiale naturale quale il legno per questa costruzione ha potuto assicurare tempi di realizzazione rapidi e certi, possibilità di una elevata personalizzazione, temperature interne costanti anche al variare della temperatura esterna, bassa umidità, un elevato isolamento acustico e una alta sicurezza con un’elevata resistenza sismica e al fuoco.

 

L’elevato isolamento termico delle pareti e le soluzioni architettoniche attive si integrano alla produzione efficiente di energia da fonti rinnovabili, per ottenere performance energetiche molto vantaggiose. Anche la tecnologia energetica, come imposto dagli standard Kager, è ad altissimo livello.

 

L’abitazione è no gas, ovvero totalmente indipendente da questa fonte di energia per quanto riguarda la produzione di calore e di acqua calda sanitaria. Per l’autosufficienza energetica è stato posto in copertura un impianto fotovoltaico da ben 11 Kwat, che, oltre a provvedere al fabbisogno di energia elettrica per uso domestico, è in grado di alimentare una pompa di calore di tipo aria-aria, che produce sia l’acqua calda sanitaria che quella necessaria all’impianto di riscaldamento.

 

Serpentine a pavimento per il riscaldamento e raffrescamento a pavimento

 

La distribuzione del calore avviene tramite serpentine a pavimento, che nel periodo estivo, grazie all’inverter della termopompa, permetteranno di raffreddare la casa.

 

Completa il tutto un impianto di ventilazione meccanica controllata (VMC), che garantisce in ogni locale un ricambio costante di aria e un tasso di umidità ottimale.

 

Si è già inoltre predisposto il collegamento per degli accumulatori di energia, che potranno essere istallati in futuro.

 

Un sofisticato sistema domotico gestisce inoltre tutta la casa, dall’allarme al sistema di ombreggiamento attivo, dalla luce alla filo diffusione musicale e l’elettronica in generale, garantendo elevati livelli di comfort, funzionalità e controllo dei consumi. Tutte queste soluzioni hanno reso possibile l’ottenimento della massima Classe Energetica A4.

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto

Il progetto è inerente le seguenti categorie
RISPARMIO ENERGETICO