IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Progetti > La storicità dell’edificio Principe Amedeo 5 diventa innovazione creativa

La storicità dell’edificio Principe Amedeo 5 diventa innovazione creativa


  • Luogo
    Via Principe Amedeo 5, Milano
  • Cronologia
    - realizzazione: da 0 a 2018
  • Superficie di intervento
    8.700 mq
  • Committente
    Covivio SA
  • Progettisti
    Vittorio Grassi Architetto and Partners
  • Team progettuale
    Vittorio Grassi, Marco Aloisini (partner responsabile di progetto), Daria Passaro, Leonardo Chironi, Silvia De Mauro, Luca Maffioli, Diego Ballini, Gabriele Borella
  • Categoria di intervento
    UFFICI
La storicità dell’edificio Principe Amedeo 5 diventa innovazione creativa

 

Vittorio Grassi Architetto & Partners firma il progetto di riqualificazione architettonica ad alta efficienza energetica “Principe Amedeo 5” trasformando quella che fu la sede del consolato americano in un contemporaneo edificio per uffici. L'opera di riqualificazione in 5 passi. Grande attenzione alla sostenibilità ambientale: obiettivo dei progettisti è ottenere il livello Gold della certificazione LEED.

 

a cura di Silvia Giacometti

 

Intervento di riqualificazione architettonica del vecchio consolato di Milano “Principe Amedeo 5”

 

Indice degli interventi

 

La società immobiliare Covivio – quarta nella classifica europea - ha restituito alla vecchia sede del consolato americano presente a Milano dal 1850 una nuova identità grazie a un importante intervento di riqualificazione che lo ha trasformato in un prestigioso e contemporaneo edificio per uffici.

 

L’opera di riqualificazione architettonica realizzata da Vittorio Grassi Architetto & Partners ha coinvolto l’intera proprietà immobiliare di “Principe Amedeo 5”. Gli architetti nell’attuare questo rinnovamento hanno rispettato quelle che erano le direttive storiche legate all’edificio e le hanno sapientemente combinate con la flessibilità e la versatilità che l’ufficio contemporaneo richiede, distribuendo 500 postazioni sui 5 piani dell’edificio per un totale di circa 9.000 mq. Il risultato è un ambiente ricco di storia e allo stesso tempo di innovazione e ispirazione creativa.

  

Il progetto ha previsto una serie di interventi diffusi, ma organici, volti a rinnovare l’aspetto interno ed esterno dell’immobile con interventi all’avanguardia anche sulla parte impiantistica, mantenendo però inalterato il valore storico e realizzando modifiche coerenti con il lotto urbano circostante.

 

Intervento di riqualificazione architettonica del vecchio consolato di Milano “Principe Amedeo 5”

L’opera di riqualificazione in 5 passi 

Restauro del prospetto storico e di tutte le facciate sul cortile

PrincipeAmedeo5 - restauro facciate sul cortile

 

Il prospetto storico, risalente a fine ‘800 è l’elemento di maggior pregio dell’immobile ed è stato interamente restaurato e riportato a un livello di qualità adeguato al suo valore.

Trasformazione del cortile a uso parcheggio in corte verde

PrincipeAmedeo5 - il cortile trasformato in corte verde

 

Il cortile è stato trasformato da parcheggio a corte verde con presenti essenze vegetali autoctone, diventando cuore dell’intero complesso immobiliare.

Riconfigurazione coperture con realizzazione di nuovo volume in cortina edilizia

 

PrincipeAmedeo5 - nuovo volume vetrato in copertura

 

Le coperture sono state riorganizzate con interventi di demolizione e ricostruzione, realizzando una copertura piana e un nuovo volume vetrato. Sono stati realizzati dei terrazzi a disposizione degli uffici e installate le unità meccaniche opportunamente schermate e acusticamente isolate.

 

PrincipeAmedeo5 - nuovo terrazzo realizzato in copertura

 

Demolizione e ricostruzione del fabbricato su cortile

 

Progetto di riqualificazione Principe Amedeo 5: ricostruzione del fabbricato su cortile

Il fabbricato su cortile è stato demolito e ricostruito con gli stessi materiali del nuovo volume di copertura per poter dare una continuità e omogeneità all’intero intervento di ristrutturazione. La facciata nella parte centrale è interamente trasparente con un volume a doppia altezza. Analogamente al volume posto sulla copertura dell’edificio principale sono state realizzate delle serigrafie con struttura portante in legno lamellare.

 

Riqualificazione energetica di tutto il complesso edilizio

Il progetto prevede la sostituzione di tutta l’impiantistica, la coibentazione di tutte le pareti disperdenti dell’immobile e l’applicazione del protocollo LEED (Obiettivo LEED GOLD) per poter raggiungere obiettivi di massima sostenibilità ambientale. Saranno utilizzate pompe di calore ad aria, non saranno utilizzati impianti alimentati a gas. 

 

“Negli ultimi decenni Milano è molto cambiata. La città è in una fase di rigenerazione e sempre più "inclusiva" e "verde". Abbiamo ringiovanito questo edificio storico con nuove funzioni, ma seguendo concetti di sostenibilità e condivisione, con una visione ecologica ad ampio spettro. La corte un tempo occupata dalle auto è diventata un giardino, la copertura e il padiglione interno sono diventati due volumi di cristallo aperti sulla città”. Vittorio Grassi Architetto & Partners. 

Il cortile interno

Il cortile è stato trasformato da parcheggio a corte verde, diventando cuore dell’intero complesso immobiliare. L’edificio sul cortile è stato trasformato in ristorante con la possibilità dell’utilizzo degli spazi esterni. Particolare valore è stato dato alla progettazione degli spazi aperti di pertinenza dell’edificio, con la volontà di favorire la connessione fisica e visiva tra interno ed esterno, tra spazio pubblico e privato, e contribuire alla sostenibilità dell’edificio. Sono stati poi previsti interventi di trasformazione delle aree d’ingresso e il rifacimento della preesistente corte interna, con un chiaro riferimento alla tradizione milanese del cortile, tramite l’inserimento di ampie superfici a tappeto erboso e la collocazione di essenze arboree, tra le quali: lavandula officinalis, thyrnus vulgaris, spirea japonica, ligustrum lucidum, dianthus arearius.

La copertura

La copertura dell’edificio principale è stata demolita ed è stata realizzata una sopraelevazione con un piano attico trasparente di 600 mq, circondato da un tetto giardino e grandi terrazze sulle quali si affacciano gli spazi di lavoro e dalle quali si gode la vista sullo skyline milanese e le alpi. Il nuovo volume è stato realizzato con facciata continua vetrata, con struttura portante mista in legno lamellare e alluminio. I vetri sono ad alte prestazioni termiche, con un alto livello di riflessione. 

Gli spazi interni

Internamente, nell’atrio, nelle scale e, in generale negli spazi comuni, il progetto reinterpreta l’edificio storico con rivestimenti murali fatti di raffinate trame verticali in bassorilievo, abbinate a portali in legno di rovere, pavimenti in basaltina e lampadari che valorizzano le decorazioni in gesso delle volte.

 

Riqualificazione Principe Amedeo 5 - gli ambienti interni

 

Negli ambienti ufficio l’intervento coniuga gli ampi spazi esistenti alle esigenze del lavoro contemporaneo. Il disegno e il colore dei nuovi serramenti, l’illuminazione diffusa e puntuale, le pavimentazioni sopraelevate e i rivestimenti ricercati dei bagni, definiscono un’atmosfera semplice, ma con un forte tratto distintivo, dove luminosità, flessibilità e cura per i dettagli danno un carattere unico a questi spazi di lavoro.

 

Riqualificazione Principe Amedeo 5 - gli ambienti interni

 

Un progetto sostenibile

Il progetto rispecchia una evidente attenzione al tema della sostenibilità ambientale, con l’obiettivo di ottenere il livello Gold della certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design). Contribuiscono al raggiungimento di questo obiettivo sia l’utilizzo di materiali ecologici riciclati o riciclabili, come il legno lamellare di faggio per le facciate continue, accompagnato da vetri selettivi serigrafati con un motivo decorativo parametrico, sia tecniche di super isolamento per il contenimento dei consumi energetici, così come l’installazione di pompe di calore ad aria e pannelli fotovoltaici in copertura che garantiscono l’approvvigionamento di energia da fonti rinnovabili.

 

Riqualificazione dell’edificio Principe Amedeo 5 a Miloano

 

Img by Diego De Pol

 

Consiglia questo progetto ai tuoi amici

Commenta questo progetto

Il progetto è inerente le seguenti categorie
RISPARMIO ENERGETICO