Progetto europeo per lo sviluppo di tecnologie eoliche galleggianti

Il Politecnico di Milano Partner del progetto finanziato dalla Commissione europea LIFES50+

Il progetto europeo LIFES50+ è finanziato dalla Commissione Europea nel programma Horizon2020 per lo sviluppo tecnologico delle sottostrutture per turbine eoliche galleggianti di nuova generazione, della taglia di 10MW, da installare in acque profonde, superiori ai 50 m.

Il progetto di collaborazione internazionale guidato dall’ente Norvegese MARINTEK coinvolge 12 partner industriali e accademici di primo livello provenienti da otto diversi paesi ed ha ricevuto un finanziamento di 7,3 milioni di euro e per una durata di 40 mesi.

Fra gli obiettivi principali del progetto vi è quello di aiutare il progresso verso un’energia eolica offshore a costi più competitivi

Il Politecnico di Milano è partner del progetto e si occuperà della validazione sperimentale di avanzati codici di calcolo, atti alla previsione del forzamento aerodinamico, tenendo conto degli effetti del controllo e del movimento globale della struttura galleggiante.

La validazione dei codici verrà effettuata testando in Galleria del Vento modelli in scala delle turbine, progettati in modo da rispettarne il comportamento dinamico al vero, dal un punto di vista strutturale (modello aeroelastico). I test in Galleria del Vento permetteranno di analizzare le condizioni di funzionamento reali inclusive del sistema di controllo indipendente di ogni singola pala (IPC). Il movimento dovuto al galleggiamento in mare sarà simulato per mezzo di un robot controllato in tempo reale, che sarà in grado di riprodurre gli spostamenti alla base della macchina, coerentemente con le forze aerodinamiche agenti sul modello fisico della turbina stessa, misurate durante la prova e con le forze idrodinamiche, calcolate tramite simulazione numerica.

Marco Belloli, Coordinatore del progetto al Politecnico di Milano sottolinea: “Questo progetto rappresenta per noi una grande opportunità ed allo stesso tempo una bella sfida, e ci permette di sviluppare delle tecniche innovative di simulazione in Galleria del Vento, che saranno parte integrante del processo di sviluppo tecnologico delle sottostrutture galleggianti per le macchine eoliche di grande taglia in acque profonde”.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Eolico

Le ultime notizie sull’argomento