Progetto europeo “SmartFlex”, pochi click per configurare le facciate fotovoltaiche degli edifici

I moduli fotovoltaici saranno prodotti secondo le esigenze specifiche degli architetti grazie a un progetto automatizzato

Progetto europeo 'SmartFlex'

I moduli fotovoltaici ‘su misura’

Edifico Glassbel su cui verrà eseguito il test iniziale del progetto SmartFlex

Sede del partner Glassbel su cui verrà eseguito il test iniziale

Al via il progetto europeo SmartFlex che, per i prossimi tre anni, impegnerà otto membri di un consorzio del settore fotovoltaico a cercare una soluzione tecnica che permetta di configurare con pochi clic, in modo personalizzato e autonomo, gli elementi costruttivi fotovoltaici che verranno poi prodotti su scala industriale. Il progetto ha ottenuto un finanziamento di 2,9 milioni di euro nell’ambito del settimo programma quadro per la ricerca e l’innovazione dell’Unione Europea.

In particolare verrà sviluppato un prototipo di linea di produzione che permetterà di produrre i moduli fotovoltaici secondo le esigenze specifiche degli architetti. Per i test iniziali è stato scelto un edificio, sede del partner del progetto Glassbel, che si trova nella città lituana di Klaipėda.
Il test eseguito sulla facciata sulla facciata di ca. 200 m² dello stabile ad uso uffici, permetterà di definire quali moduli fotovoltaici siano particolarmente indicati per produrre energia una volta integrati nell’edificio. Il software trasferirà direttamente alla linea produttiva le forme, i colori, le dimensioni e i materiali desiderati per gli elementi fotovoltaici.
Circa 20 diversi elementi fotovoltaici vi verranno collaudati, tra cui moduli di lunghezza fino a 3,5 metri e con un rendimento massimo di 750 watt di picco. Anche tutti i tipi di sistemi di montaggio disponibili sul mercato e diversi inverter verranno testati sul campo.


Paul Grunow, direttore dell’Istituto Fotovoltaico di Berlino
(PI Berlin) sottolinea: “Grazie a un intuitivo software di progettazione in futuro gli architetti potranno configurare i moduli fotovoltaici a misura di edificio. Gli elementi dei moduli in vetro ad esempio potranno essere rotondi o triangolari. Ciò che rende unico il progetto è il fatto che il processo di produzione di questi straordinari elementi fotovoltaici è in ampia misura automatizzato. Un approccio completamente nuovo, in quanto finora solo i moduli standard sono destinati alla produzione di massa, mentre i prodotti fotovoltaici su misura sono realizzati con faticoso lavoro manuale. SmartFlex mira a una produzione in serie estremamente versatile e intelligente, che renda redditizi anche gli elementi fotovoltaici realizzati su misura”.

Juras Ulbikas, direttore del gruppo di ricerca Applied Research Institute for Prospective Technologies (ProTech) di Vilnius, Lituania e coordinatore del progetto SmartFlex spiega: “L’energia elettrica può essere prodotta anche con le facciate degli edifici, non solo sui tetti. I sistemi fotovoltaici integrati hanno un grande potenziale fino a oggi pressoché non sfruttato. Stiamo lavorando a una soluzione plug & play per edifici facile da installare e al contempo in grado di soddisfare le esigenze di architetti e installatori; un obiettivo ambizioso. Sono molto lieto che partner di così alta caratura partecipino al progetto”.

I membri coinvolti sono, oltre a ProTech, l’Istituto Fotovoltaico di Berlino (PI Berlin) e Glassbel, anche il costruttore internazionale di impianti Mondragon Assembly, il produttore di sistemi fotovoltaici Via Solis, il centro di competenze svizzero per il fotovoltaico integrato (SUPSI), l’azienda sviluppatrice del software di progettazione Creative Amadeo e l’agenzia Sunbeam Communications, specializzata in energie rinnovabili.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento