Rapporto mensile Terna sul sistema elettrico, crescono fotovoltaico e eolico

Stabile la domanda di energia elettrica rispetto allo scorso anno, segno + per le rinnovabili

A maggio 2015 la congiuntura elettrica in italia è stata caratterizzata da una domanda di energia elettrica  pari a 24,9 miliardi di kWh, sostanzialmente stabile (-0,1%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, considerando che c’è stato un giorno lavorativo in meno e una temperatura media di circa un grado e mezzo superiore. Questo il dato emerso dal Rapporto mensile di Terna presentato oggi. 

La domanda nazionale di energia elettrica soddisfatta per l’89,3% del totale attraverso fonti di produzione interna e per la parte rimanente dal saldo con l’estero.

A livello territoriale, la variazione tendenziale di maggio 2015 risulta differenziata sul territorio nazionale: -2,1% al Nord, -0,1% al Centro, -0,5% al Sud.

E’ negativo il saldo di energia con l’estero (-10,6%). Sono in crescita le fonti di produzione eolica (+9,3%), geotermica (+4,4%), fotovoltaica (+4,3%) e termica (+5,5%). Continua il crollo della produzione idrica (-15,8%) 

Nel primi cinque mesi dell’anno il valore cumulato della produzione netta (108.193 GWh) risulta in calo dell’1,1% rispetto allo stesso periodo del 2014. Il saldo estero risulta positivo (+2,1%). Complessivamente il valore della richiesta di energia elettrica con 126.979 GWh fa segnare nel periodo una diminuzione dello 0,3% rispetto al 2014.

La richiesta di energia elettrica in Italia nel mese di maggio

 

La richiesta di energia elettrica in Italia dall’inizio dell’anno

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Eolico, Solare fotovoltaico, Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento