Re-thinking 2050 e rendere l’UE verde al 100%

L'Erec, European Renewable Energy Council, ha presentato al Parlamento europeo di Bruxelles il nuovo rapporto "RE-thinking 2050" che sottolinea come l'UE entro il 2050 debba arrivare a produrre tutta l'energia di cui necessita a partire da fonti rinnovabili, come unica opzione sostenibile a livello economico, sociale e ambientale.
Il rapporto sottolinea  come  le diverse tecnologie energetiche rinnovabili possano contribuire a raggiungere questo ambizioso obiettivo, partendo dal presupposto che non è una questione di disponibilità di tecnologie, ma di volontà politica ed economica.
"I vantaggi potenziali di un futuro basato sulle energie rinnovabili sono molteplici: mitigare i cambiamenti climatici, garantire la sicurezza energetica, la creazione di futuro sostenibile e molti posti di lavoro nel settore", sottolinea Arthouros Zervos, Presidente di EREC.
Secondo il rapporto, la diffusione di energie rinnovabili nel 2020 dovrebbe ridurre le emissioni di CO2 di circa 1200 milioni di tonnellate rispetto a quelle del 1990. Entro il 2050 l'UE dovrebbe essere in grado di diminuire la emissioni nocive di oltre il 90%, con un beneficio economico di circa 3800 miliardi di euro. 
Zervos  sottolinea in particolare come siano previste ricadute positive sul fronte della creazione di posti di lavoro. Se si seguisse il percorso indicato dallo studio entro il  2020 il settore garantirà 2,7 milioni di posti di lavoro, 4,4 milioni nel 2030 e 6,1 milioni nel 2050. 
"Chiaramente, la condizione generale perché ciò avvenga – continua Zervos –  è che l'impegno verso un sistema verde al 100%  per l'Unione europea sia stabilito come il principio guida per tutte le politiche europee in materia di energia: il clima, R & S, l'industria, lo sviluppo regionale e la cooperazione internazionale". 
 
 
La pubblicazione completa di RE-thinkink 2050 sarà disponibile a partire da martedì 20 aprile 
www.rethinking2050.eu

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento