Tecnologia: le potenzialità di sviluppo del fotovoltaico organico

Celle solari e dispositivi elettronici alternativi sono una delle possibili strade da percorrere per garantire al nostro Paese, e non solo, un futuro più sostenibile. Strade in cui la ricerca, in particolare quella europea, sta investendo finanziando progetti che sfruttino le competenze provenienti da più diversi ambiti: dalla chimica sovramolecolare alla scienza dei materiali, dalle nanoscienze alla fisica alla ingegneria elettronica. Ed è proprio su questa scia che nasce SUPERIOR (SUPramolEculaR functional nanoscale archItectures for Organic electronics: a multi-site initial tRaining action), progetto finanziato dal Settimo Programma Quadro (7PQ), sezione Marie Curie, che ha come obiettivo lo studio di nuovi materiali utili per lo sviluppo di celle solari ed altri dispositivi elettronici.

Una tecnologia che genera grandi aspettative è, per esempio, quella basata sui semi conduttori organici, gli OLED – Organic Light Emitting Diode. Questi tipi di materiali presentano il vantaggio di abbattere i costi di fabbricazione, che in generale nel campo dei semiconduttori inorganici risultano essere molto elevati. Tuttavia, sono meno efficienti rispetto ai classici pannelli a silicio. All’ottimizzazione dei pannelli che fanno uso di semi conduttori organici lavorano in AREA Science Park, tra gli altri,  i ricercatori del Laboratorio CNR-IOM.

SUPERIOR, che coinvolge nove partner di differenti provenienze (Italia, Germania, Olanda, Gran Bretagna e Francia), vuole sfruttare competenze ed esperienze maturate da ciascuno nei diversi ambiti. Unico partner italiano, A.P.E. Reaserch, società insediata in AREA Science Park, che progetta e realizza microscopi ad altissima risoluzione e offre servizi di ricerca nel campo delle nanotecnologie.

Partner del progetto SUPERIOR sono: ISIS – University of Strasbourg (F), BASF SE Ludwigshafen (D), University of Cambridge (UK), Katholieke Universiteit Leuven (B), Max-Planck Institute for Polymer Research, Mainz (G), A.P.E. Research, Trieste (I), University College London (UK), Université de Mons (B), Radboud University Nijmegen (NL).

Fonte Consorzio per l’AREA di ricerca Scientifica e Tecnologica di Trieste

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento