Un’architettura ecosostenibile accoglie i pellegrini in visita all’Ostensione della Sindone 2015

L’edificio, grazie alla struttura portante in legno e a isolanti naturali in sughero, garantisce isolamento e comfort

Grazie a un protocollo d’intesa firmato tra il Comitato della Sindone, la start up be-eco, ospitata presso I3P – Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino e 19 aziende che hanno partecipato in qualità di sponsor, attraverso la fornitura di materiali, tecnologie e servizi a titolo gratuito è stata realizzata un’architettura ecosostenibile ideata per l’accoglienza dei pellegrini in visita a Torino, piazza San Giovanni la Penitenzieria per l’Ostensione della Sindone 2015.

La struttura, che assume la funzione di Penitenzieria offrendo ai pellegrini giunti al termine del percorso di visita alla Sindone lo spazio per un ulteriore momento di raccoglimento, è stata realizzata dall’azienda Nord Legnami Abitare con una struttura portante in legno, isolanti naturali in sughero ed elementi di finitura esterni in legno di pioppo OSB.

L’edificio, un prototipo di architettura sostenibile – ECO Home Plus™ – è stato progettato e realizzato da be-eco sulla base del Protocollo ITACA, grazie alla collaborazione tecnica di iiSBE Italia.
La struttura, attraverso la sua facciata ventilata Naturwall™ (prodotto brevettato da be-eco), e una dotazione impiantistica minima integrata nell’edificio, sarà in grado di garantire un buon livello di comfort per gli operatori e gli ospiti della Penitenzieria.

Per tutto il periodo di permanenza presso piazza San Giovanni grazie alla collaborazione con il Politecnico di Torino verranno monitorate le prestazioni e dal 24 giugno, al termine dell’Ostensione della Sindone, il progetto entrerà a far parte dell’edizione 2015 del Festival Architettura in Città (30 giugno – 4 luglio) manifestazione organizzata dalla Fondazione OAT.

Il progetto dell’edificio verrà inoltre certificato secondo i principi PEFC™ di responsabilità etica e ambientale nella gestione delle risorse legnose grazie al supporto di PEFC Italia e di un ente internazionale terzo di certificazione.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Architettura sostenibile

Le ultime notizie sull’argomento