IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > ANIMA/Confindustria, Rinnovabili termiche: testo Decreto non sufficiente per obiettivi SEN

ANIMA/Confindustria, Rinnovabili termiche: testo Decreto non sufficiente per obiettivi SEN

ANIMA e le sue associazioni delle rinnovabile termiche che avevano manifestato "soddisfazione, salvo sorprese"  in occasione dell'annuncio del Conto Energia Termico pochi giorni fa, purtroppo, una volta presa visione dei suoi contenuti esprimono invece una parziale soddisfazione su alcune scelte e una forte delusione su altre.
"Le misure contenute nella bozza del documento inviato alla Conferenza Stato Regioni non sono adeguate per raggiungere gli obiettivi enunciati nella Strategia Energetica Nazionale della quale il Conto Termico dovrebbe essere una delle misure portanti per  uno sviluppo "sano" delle rinnovabili - commenta Sandro Bonomi, Presidente ANIMA/Confindustria - alle quali, peraltro, vengono destinati solo 900 milioni di euro all'anno, un settimo di quanto destinato al fotovoltaico".
Il Conto Energia Termico attuale per ciò che riguarda le pompe di calore, ad esempio, presenta una remunerabilità ben al disotto del 40% dichiarato: arriviamo al massimo al 15-20% per le pompe di calore fonte aria e addirittura a meno del 10% per quelle fonte acqua. La mancanza dell'incentivazione delle caldaie a condensazione per il settore privato rappresenta un grave handicap che, ci auguriamo, possa essere colmato da una detrazione fiscale del 55% spalmata su un tempo di recupero dell'investimento inferiore ai 5 anni, come la stessa Strategia Energetica Nazionale sembra indicare. Infine, per quanto riguarda il solare termico l'incentivo è decisamente inferiore a quanto auspicato se rapportato agli obiettivi molto ambiziosi del Piano d'Azione Nazionale per le Fonti Rinnovabili (PAN del 2010), che ipotizza di triplicare l'installazione di questo tipo di impianti entro il 2020. L'aspetto positivo è dato dal fatto che questa tecnologia possa godere degli incentivi sia per il settore privato così come per quello pubblico.
"Come Federazione che rappresenta le Tecnologie impiantistiche per il comfort abitativo, l'efficienza energetica e le rinnovabili termiche, ANIMA  prenderà tutte le iniziative possibili, cominciando dalle Regioni, atte ad apportare le necessarie modifiche alla bozza dell'8 novembre,  in modo tale che il Conto Energia Termico diventi quello strumento in grado di passare dal dire al fare".  - prosegue Bonomi - "Basta con i buoni propositi annunciati e mai applicati. La bozza del Conto Energia Termico in esame alle Regioni va modificata subito, assieme a un irrobustimento del 55%" - conclude Bonomi - "altra misura fondamentale per riattivare il mercato interno e porre le basi per un efficientamento energetico dell'intero Paese". 

TEMA TECNICO:

Solare termico

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
25/07/2017

Eindhoven raccoglie la sfida della sostenibilit con Nieuw Bergen

Il progetto di tetti verdi e giardini tascabili di MRVD e SDK      Eindhoven non perde un colpo in fatto di sostenibilità. Nieuw Bergen è il nome del progetto ipermoderno che ridisegna un'area di 29.000 metri ...

18/07/2017

Nuovo skyline per Lodi con Torre Zucchetti

L'ormai ex Pirellino rinasce più eco-friendly che mai     In occasione della tanto attesa inaugurazione, si torna a parlare di Torre Zucchetti, la nuova futuristica impresa di Marco Visconti. Realizzato con la collaborazione di MAP ...

16/06/2017

Un vecchio edificio in classe G diventa NZEB

Tra i progetti vincitori del concorso Viessmann 2016 la ristrutturazione efficiente di un edificio del 1929, trasformato in un immobile passivo, a energia quasi zero     Il Concorso di idee Viessmann del 2016 “Innovazioni tecnologiche e ...

07/11/2016

Un anno difficile per il solare termico nel 2015

Il settore ha il potenziale per poter fare di più nel raggiungimento degli obiettivi per il clima del 2020, ma 2015 ancora in contrazione      Secondo l'ultimo rapporto pubblicato da Estif, associazione europea degli impianti solari ...

30/06/2016

Aggiornato il contatore rinnovabili non fotovoltaiche

A maggio 2016 in calo di 51 milioni di euro rispetto al mese precedente il Contatore del “costo indicativo cumulato annuo degli incentivi” riconosciuti agli impianti a fonti rinnovabili diversi da quelli fotovoltaici.  

30/06/2016

E' on line il portale per richiedere gli incentivi rinnovabili non fotovoltaiche

Dal GSE chiarimenti sulle procedure applicative del decreto DM 23 giugno 2016 e sulla pubblicazione bandi per la partecipazione ai registri     E' da oggi in vigore il Decreto DM 23 giugno 2016 che incentiva la produzione di ...

29/06/2016

Consumi di energia da rinnovabili nelle Regioni

Il GSE ha pubblicato sul proprio sito i dati statistici sui consumi finali da FER divisi per Regione, ripartiti per fonte e con monitoraggio degli obiettivi burden sharing       Il GSE, nell’ambito dell’attività di ...

25/05/2016

Qualche chiarimento sul Nuovo Conto Termico a pochi giorni dall'entrata in vigore

  Il 31 maggio entrerà in vigore il Nuovo Conto termico, pubblicato in GU lo scorso 2 marzo, che disciplina l'incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l'incremento dell'efficienza energetica e per la produzione di ...