IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Bamboo Sports Hall: a lezione di sostenibilità ambientale

Bamboo Sports Hall: a lezione di sostenibilità ambientale

Il progetto di Chiangmai Life Architects per la scuola di Panyaden vede come protagonista “l’acciaio vegetale”: il bambù

 

Centro Panyaden International School tutto in bambù

 

Il bambù è l’assoluto protagonista del progetto architettonico realizzato da Chiangmai Life Architect: in Thailandia nasce il centro Panyaden International School, uno spazio dedicato allo sport in cui il design incontra l’eco-sostenibilità.

 

Versatilità è la parola giusta per descrivere il bambù: arredamento, oggetti di design, pavimenti, tessuti sono solo alcuni degli usi di questo materiale duttile. Leggero e resistente; “l’acciaio vegetale” è l’elemento centrale del progetto Sports Hall, il cui obiettivo è quello di realizzare uno spazio tale da ospitare i 300 studenti della scuola thailandese e che si integrasse in maniera armonica e rispettosa con il territorio.

 

La struttura del centro sportivo per la Panyaden International School ha una superficie di 728 metri quadri ed è stata progettata per ospitare campi da calcetto, basket, pallavolo e badminton. Lo studio di architetti ha dunque inserito sui due lunghi lati della costruzione gli spalti in modo tale da accogliere genitori e amici in occasione degli eventi sportivi. Ma la struttura della Sports Hall in bambù riserva anche altre sorprese: è stato inserito un palcoscenico mobile da utilizzare all’occorrenza.

 

 Il centro sportivo per la Panyaden International School realizzato in bambù

Un particolare dell’interno realizzato totalmente in bambù.

 

A influenzare il design del palazzetto dello sport è il fiore di loto, simbolo della Thailandia: a questa ispirazione si uniscono le tecnologie contemporanee e un materiale incredibile come il bambù. Il risultato? Un progetto sportivo totalmente green, dove la tradizione artigianale locale incontra la ricerca architettonica. Lo spazio della Sports Hall è caratterizzato da un sistema di tralicci di bambù da 17 metri realizzati senza il ricorso all’acciaio.

La scuola “green” di Panyaden 

La scuola di Panyaden ha le idee ben chiare in fatto di sostenibilità: la sfida per i progettisti è stata quella di realizzare una struttura di grandi dimensioni che rispettasse l’ambiente e che s’integrasse con il paesaggio collinare circostante.

 

 L’edificio della Sports Hall s’integra con il paesaggio naturalistico

L’edificio della Sports Hall s’integra con il paesaggio naturalistico della zona senza stravolgerlo.

 

Il bambù è stato una scelta intelligente sotto molti fattori: la sua duttilità ha permesso ai progettisti di realizzare un edificio dal design strutturale contemporaneo che non impattasse a livello negativo sulla natura. La Sports Hall di Chiangmai Life Architects utilizza “l’acciaio vegetale” perché in grado di mantenere basso il livello di emissioni di carbonio. Un traguardo significativo per una scuola in cui la filosofia green è molto importante

 

Scheda Progetto:

Progettista: Chiangmai Life Architects (CLA) – Markus Roselieb, Tosapon Sittiwong

Ingegneria: Phuong Nguyen, Esteban Morales Montoya

Cliente: Panyaden International

Completamento: 2017

a cura di Fabiana Valentini

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/07/2018

L’arcipelago di Vega, patrimonio Unesco, ospita il suo primo centro per visitatori

La prossima primavera si inaugura il centro visite del sito Unesco dell’Arcipelago Vega. Una struttura sobria, elegante, realizzata con materiali robusti e naturali. Un manifesto della cultura popolare norvegese, incastonato in un paesaggio ...

13/07/2018

Vivere e lavorare in un edificio BIO in legno

Il titolare dell’Azienda Agricola Debiasi ha affidato a Vario Haus la realizzazione di un edificio totalmente sostenibile, che ospita l’abitazione, il laboratorio e il punto vendita     Stefano Debiasi, titolare dell’omonima ...

12/07/2018

Casa G a energia quasi 0 realizzata in bioarchitettura

Dalla riqualificazione di un rustico di fine 800 Tiziana Monterisi Architetto ha realizzato a Moneglia un’abitazione Nzeb utilizzando esclusivamente materiali naturali e spesso poco sfruttati in edilizia quali paglia di riso, argilla, cocciopesto e ...

09/07/2018

Il Politecnico di Torino firma un progetto sostenibile per le Olimpiadi della Cina

Il Politecnico di Torino realizza “Il Parco Dora di Shougang” una delle sedi che ospiteranno le olimpiadi invernali del 2022 in Cina, progetto sostenibile e a “zero consumo di suolo”.     Nasce dalla riqualificazione ...

29/06/2018

Un edificio in sinergia con la lussureggiante natura canadese

Il progetto dell'Audain Art Museum di Patkau Architects insignito del RIBA International Prize 2018, un edificio in vetro e legno immerso nella natura   a cura di Fabiana Valentini     Un edificio di design immerso nella natura e custode ...

27/06/2018

Occitanie Tower, la torre di 40 piani con la spirale verde

Nella zona est di Tolosa sorgerà il primo grattacielo della città. Con i suoi 150 metri di altezza, l’edificio avrà una forma a spirale interrotta solo da un giardino pensile continuo che contrasta con il colore silver delle ...

25/06/2018

A Vancouver il grattacielo di legno più alto al mondo

L’archistar Shigeru Ban firma Terrace House, ambizioso progetto eco-friendly a Vancouver: un grattacielo ibrido di 71 metri in legno, vetro e acciaio   a cura di Fabiana Valentini     Le città del futuro saranno sempre ...

11/06/2018

Ecolibera, un nuovo progetto immobiliare che fa risparmiare

Ecolibera è un concetto di casa come organismo autosufficiente, capace di sfruttare il sole per produrre energia domestica e per la mobilità elettrica, cibo e acqua calda necessari al supporto vitale di chi la abita. Ecolibera è la tappa ...