IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Da greenbuilding a smartbuilding

Da greenbuilding a smartbuilding

Sul tema “Risanamento ed efficienza energetica in edilizia: scenario e nuovi trend” si sono confrontati insieme a Thomas Mur - Direttore Fiera Bolzano, il Professor Niccolò Aste, Dept. of Architecture, Built Environment and Construction Engineering del Politecnico di Milano, e da Ulrich Santa, Direttore Agenzia CasaClima.

Il tema centrale è quello delle ristrutturazioni che hanno sostenuto il settore dell’edilizia, grazie anche agli ecobonus che il Governo ha confermato di anno in anno, anticipando anche per il 2018 l’intenzione di inserirli nella Legge di Stabilità.

Basti pensare che nel 2016 il 79% del valore della produzione edile, ovvero 110 miliardi di euro sui 139 totali, è stato legato alle ristrutturazioni: 36,2 miliardi per la manutenzione ordinaria e 74,3 miliardi per quella straordinaria. Uno stimolo fondamentale è arrivato dagli incentivi fiscali che hanno favorito un’impennata delle ristrutturazioni attivate negli ultimi 10 anni, passando da 9 miliardi di euro nel 2007 a 28 miliardi. Nell’edilizia residenziale, solo nel 2016, si è toccato addirittura il 56,9% (Dati Symbola-Cresme 2017).

Ulrich Santa, Direttore Agenzia CasaClima, ha però fatto notare che il mercato del rinnovo residenziale fa fatica a partire, in particolare nel contesto urbano e nonostante gli incentivi. In Italia è difficile anche perché il 75% dei cittadini vive in case di proprietà e mettere d’accordo tutti i condomini non è certo un’impresa semplice.

Un altro dato che è emerso è che i cittadini sono sempre più informati e fanno scelte responsabili legate alla sostenibilità, un’indagine Ipsos rileva infatti che l’84% degli italiani conferisce un grande valore all’efficienza energetica degli edifici.

Inoltre investire nell’edilizia sostenibile assicura un aumento del valore di vendita dell’abitazione di circa il 29%. Rispetto ad un investimento medio in ristrutturazioni di 14.500 euro per abitazione, si genera un valore netto aggiunto di oltre 50 mila €.

Mobilità sostenibile

Thomas Mur, Direttore Fiera Bolzano e Marco Gisotti giornalista esperto di sostenibilità nel secondo talk della giornata “Dallo smart building alle smart cities: il ruolo della mobilità sostenibile” hanno approfondito l’importanza della mobilità sostenibile in questo processo di evoluzione delle città e dell’abitare.  

Proprio per questo nella prossima edizione di Klimahouse 2018 sarà protagonista  Klimamobility con uno spazio espositivo in cui saranno proposte le ultime innovazioni tecnologiche di veicoli ibridi, elettrici e ad idrogeno, un nuovo congresso dedicato alle visioni future della mobilità sostenibile che si svolgerà mercoledì 24 gennaio 2018 presso il nuovissimo parco tecnologico dell’Alto Adige NOI – Nature Of Innovation, in cui si confronteranno i principali protagonisti del settore.

Molto soddisfatto Thomas Mur che commenta che è sempre più necessario ragionare in un’ottica di sistema evoluto che coinvolge città e soluzioni ecosostenibili per l’urbanistica, in un’ottica di progettazione sempre più ampia e completa.

Il parco tecnologico NOI – Nature Of Innovation è molto vicino alla fiera e sarà facilmente raggiungibile grazie alla flotta di veicoli green messa a disposizione dal NOI.

L’uomo tra tecnologia e design

Sul tema "Nature of living, nature of building: l’uomo al centro, tra tecnologia e design", hanno dialogato Gianluigi Ricuperati, ex Direttore creativo di Domus Academy, Angela Tumino, Direttrice Osservatorio IoT Politecnico di Milano, e Luca Barbieri, giornalista ed esperto nel campo dell’innovazione. Il mondo Iot, ha ricordato la professoressa Tumino, sta evolvendo a una velocità pazzesca, con continue innovazioni tecnologiche che coinvolgono non solo la domotica tradizionale e che hanno l’obiettivo di rendere più comoda e facile la nostra vita in casa, avvicinando le persone al concetto di casa smart. Si tratta di tecnologie che aumentano l’efficienza energetica, la sicurezza delle abitazioni e che si stanno sempre più concentrando sull’assistenza alle persone. Il benessere delle persone sarà al centro dello sviluppo immobiliare del futuro, pensiamo per esempio ai possibili aiuti per gli anziani o per le persone con disabilità. Il mercato in Italia, pur essendo ancora molto piccolo in valore assoluto (si parla di 200 milioni di euro spesi per la maggior parte nella sicurezza), sta però aumentando del 20% all’anno.   

Le novità di Klimahouse 2018

Oltre a klimamobility, Klimahouse si conferma la manifestazione per eccellenza dedicata alle innovazioni nell’edilizia sostenibile e piattaforma per l’accelerazione del business per le startup. Si conferma l’appuntamento con il Klimahouse Innovation Days, premio per le migliori tecnologie che coniugano edilizia, uomo e natura, nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city sul tema «Nature of building, nature of living», con un montepremi complessivo di 20.000 euro.

La giuria di assoluto prestigio comprende specialisti a livello europeo dell’innovazione, del design e dell’efficientamento energetico. Fanno parte della giuria rappresentanti del business accelerator tedesco SpinLab, del centro tecnologico di Monaco di Baviera (MTZ), Startup Europe Partnership, dell’incubatore sloveno ABC, del Politecnico di Milano, lo scrittore Gianluigi Ricuperati direttore di Domus Academy, esperti dell’Agenzia CasaClima, di Eurac Research, della Fiera di Bolzano, di IDM Alto Adige-Südtirol.

Il bando è aperto a candidature provenienti da tutta Europa, fino al 20 novembre. Possono partecipare startup (nate dal 2014 in poi) operanti nel settore delle costruzioni, dell’energia, di servizi, di It (Information Technology) e IoT (Internet of Things), purché applicabili al campo del risanamento e dell’efficienza energetica nell’edilizia. Il premio sarà ospitato all’interno dei Klimahouse Innovation Days, ­programma di quattro giornate dedicato al matchmaking tra startup, imprese e partner strategici.

ll primo premio consiste nell’inserimento della startup vincitrice nel network di Klimahouse attraverso la partecipazione come espositore e relatore a Klimahouse 2019 (con tutte le spese di ospitalità incluse), nella partecipazione espositiva alla tappa Klimahouse Toscana (Firenze, 13 – 15 aprile 2018), in un pacchetto di visibilità (comunicato stampa, video intervista, speech in main conference) e di servizi pubblicitari (su catalogo e sito web ufficiale) legato alla partecipazione a Klimahouse 2019, nonché in un Competency Mapping light a cura di IDM Alto Adige-Südtirol, agenzia della Provincia Autonoma di Bolzano e della Camera di Commercio che promuove lo sviluppo economico e l’innovazione.

Un’altra novità di questa edizione dell’evento sarà l’assegnazione di un premio speciale messo in palio dall’Agenzia CasaClima.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
22/02/2018

Riqualificazione efficiente dei condomini, sfida e opportunitÓ

L'8 marzo Milano ospita il Convegno annuale organizzato da Rete Irene "Dire, Fare, Riqualificare": stato dell'arte e strategie future per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente        Terzo appuntamento ...

21/02/2018

Cosa deve fare il prossimo Governo per l'ambiente

In vista delle elezioni del prossimo 4 Marzo Legambiente ha presentato ai candidati di tutte le forze politiche il proprio appello perché mettano in campo precise politiche a sostegno delle rinnovabili e della sostenibilità ambientale. Le ...

20/02/2018

Comuni in pista per la mobilitÓ sostenibile

Firmato il protocollo di intesa “Comuni in pista - #Sullabuonastrada” tra Anci, Istituto per il credito sportivo e Federciclismo, a sostegno degli investimenti dei Comuni nelle piste ciclabili     Lo sviluppo sostenibile del ...

20/02/2018

L'UE pu˛ raddoppiare la quota di rinnovabili entro il 2030

Secondo un nuovo Studio presentato da Irena, l'UE potrebbe raddoppiare la quota delle energie rinnovabili nel suo mix energetico, a costi contenuti, passando dal 17% nel 2015 al 34% nel 2030     Da oltre due decenni i paesi dell'Unione europea ...

19/02/2018

In calo le rinnovabili a gennaio, tranne l'eolico

Scende a gennaio la domanda di elettricità in Italia, non bene le rinnovabili che comunque mantengono la produzione ai livelli di gennaio 2017. In forte crescita l'import 

Nel mese di gennaio 2018, secondo quanto rilevato da ...

19/02/2018

Interventi di rigenerazione urbana in Emilia

La Regione ha firmato un accordo con Fondazione sviluppo sostenibile per la riqualificazione efficiente delle aree urbane      Per contrastare i cambiamenti climatici e il surriscaldamento è necessario pianificare precisi ...

16/02/2018

478 mnl di euro dal Demanio per la riqualificazione energetica

L’Agenzia del Demanio ha pubblicato online 17 bandi per la manutenzione degli immobili dello Stato     Sono 17 i bandi pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dall’Agenzia del demanio per l’affidamento dei lavori di manutenzione ...

15/02/2018

Dalla riqualificazione dei condomini risparmi fino al 60%

Gli ecobonus previsti dalla Legge di Bilancio per i condomini possono già dal 2018 far attivare importanti investimenti con impatti su tutta la filiera delle costruzioni. Possibili più di 1 milione di interventi   Nel corso del convegno ...