IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Normativa comunitaria su emissioni di CO2 dei mezzi pesanti

Normativa comunitaria su emissioni di CO2 dei mezzi pesanti

La Commissione accoglie con favore l'ambizioso accordo raggiunto per la prima volta con il Parlamento Europeo sulla legislazione dell'UE in materia di monitoraggio e comunicazione delle emissioni di CO2 dei veicoli pesanti

 

 Normativa comunitaria su emissioni dei mezzi pesanti

 

I rappresentanti del Parlamento europeo e del Consiglio hanno raggiunto un accordo provvisorio sul regolamento relativo al monitoraggio e alla comunicazione dei dati relativi alle emissioni di CO2 e al consumo di carburante dei veicoli commerciali pesanti nuovi, ossia autocarri, autobus e pullman.


Si tratta della prima normativa comunitaria in assoluto incentrata sulle emissioni di CO2 di questi veicoli, realizzata all'interno della strategia dell'UE per una mobilità a basse emissioni, che prevede azioni per la fondamentale modernizzazione della mobilità e dei trasporti europei.


Accelerare il passaggio a una mobilità pulita e sostenibile è essenziale per migliorare la qualità della vita e la salute dei cittadini e contribuire agli obiettivi climatici dell'UE nel quadro dell'accordo di Parigi del 2015, per limitare il riscaldamento globale al di sotto dei 2 gradi.

 

La transizione verso una mobilità pulita offre grandi opportunità all'economia europea e rafforza il ruolo guida dell'UE a livello mondiale nel settore dei veicoli green.

Il monitoraggio e la comunicazione delle emissioni di CO2 e del consumo di carburante dei nuovi veicoli pesanti migliorerà inoltre l'innovazione tra i produttori europei e la trasparenza, consentendo agli operatori del settore di prendere decisioni di acquisto consapovoli e di risparmiare sui costi del carburante. 

 

Accogliendo con favore l'accordo politico, il commissario per l'Azione per il clima e l'energia, Miguel Arias Cañete, ha dichiarato che questo accordo dimostra la ferma intenzione dell'Europa di ridurre le crescenti emissioni di CO2 dei veicoli pesanti. "Ringrazio il Parlamento europeo e il Consiglio per il lavoro svolto al fine di raggiungere questo ambizioso risultato. Con questo nuovo sistema di monitoraggio e reporting robusto, affidabile e trasparente, siamo sulla buona strada per il prossimo passo: gli standard di emissione di CO2 per i veicoli pesanti che saranno proposti nel maggio 2018".

 

L'accordo provvisorio deve ora essere formalmente approvato dal Parlamento europeo e dal Consiglio dei ministri che riuniscono i governi nazionali degli Stati membri dell'UE. Dopo l'approvazione, il regolamento sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell'UE ed entrerà in vigore 20 giorni dopo.

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
09/08/2018

Acqua per Gaza: completato il più grande campo fotovoltaico della Striscia

L'Unione Europea ha realizzato il più grande campo fotovoltaico della Striscia di Gaza per alimentare progetti che forniscono acqua potabile alle persone in gravi difficoltà     La scorsa settimana l'Unione Europea ha ...

08/08/2018

Green anche in vacanza: l’ecoturismo e le strutture sostenibili

L’ecoturismo è in continua crescita, anche in Italia. Il turismo riesce a toccare i 3 pilastri della sostenibilità: quello economico, quello sociale e quello ambientale. Ma quali caratteristiche deve avere una struttura ricettiva green? ...

07/08/2018

Nel 2017 gas effetto serra ai massimi storici

Il rapporto internazionale "State of the Climate" rivela che la crescita di CO2 è quasi quadruplicata dal 1960 ad oggi. Il 2017 è stato il terzo anno più caldo di sempre e aumenta il livello del mare     L'Agenzia Usa per ...

02/08/2018

100% rinnovabili per le isole minori

Legambiente fotografa 20 isole italiane per capire quanto siano vicine a cogliere la sfida della transizione energetica, considerando gli aspetti dell’energia, economia circolare, acqua, mobilità.     Legambiente pubblica la ...

31/07/2018

1 agosto: abbiamo finito le risorse rinnovabili

Il 1 Agosto è l’Overshoot Day 2018, ovvero il giorno che segna l’inizio del debito ecologico a causa dell’eccessivo sfruttamento del pianeta     L’organizzazione di ricerca internazionale Global Footprint Network ...

30/07/2018

Di Maio: raddoppiare in 10 anni la produzione da rinnovabili

Il ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio nel corso di un convegno ha promesso un assoluto sostegno alle rinnovabili verso una completa decarbonizzazione e defossilizzazione dell’economia     Cosa serve per realizzare gli ...

26/07/2018

Le rinnovabili off-grid stanno crescendo con enormi benefici per milioni di persone

Il nuovo studio pubblicato da Irena segnala il fortissimo sviluppo negli ultimi 10 anni delle tecnologie rinnovabili non connesse alla rete     Nell'ultimo decennio le energie rinnovabili off-grid hanno registrato una crescita ...

25/07/2018

A giugno in calo i consumi di energia

Il mese di giugno 2018 è stato più fresco rispetto allo scorso anno e la domanda di elettricità è dunque stata inferiore del 3,3%. Il fotovoltaico, pur registrando un calo rispetto al 2017, ha coperto il 10,2% della ...