IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Il nuovo ostello di LAVA Architects per i millenials

Il nuovo ostello di LAVA Architects per i millenials

Il nuovo ostello di Bayreuth rivolto a giovani viaggiatori è un progetto che incentiva l’interazione e il rapporto con la natura

 

a cura di Fabiana Valentini

 

Il nuovo ostello di Bayreuth tra design e natura

 

Giovane, alla moda, vivace, colorato. Il nuovo ostello della gioventù di Bayreuth è la nuova meta dei millenials che decidono di soggiornare nella splendida cittadina dell’Alta Bavaria. Autore del progetto è il Laboratorio di Architettura Visionaria, meglio noto come LAVA Architects con sede a Berlino.

 

Lo studio di architettura LAVA ha ricevuto nel 2016 il prestigioso riconoscimento dell’European Prize for Architecture grazie alle loro opere in grado di ispirarsi alla natura combinandola con le ultime tecnologie.

 

Siamo di fronte a una nuova generazione di ostelli: innovativi, tecnologici e integrativi in cui il design futuristico si fonde con i principi di sostenibilità ambientale. Colpisce immediatamente la particolare forma scelta per l’edificio, quella di una Y in grado di offrire ampia visuale sulla natura circostante.

Il nuovo ostello per la generazione Y 

Il nuovo ostello di Bayreuth sarà dotato di 180 camere e vedrà un atrio sviluppato su doppia altezza la cui area comune, quella del foyer è il fulcro del progetto, un luogo di interazione e incontro. Ai piani superiori si troveranno le camere per gli ospiti oltre a spazi per ospitare eventi e conferenze.

 

Le camere dell’ostello di Bayreuth offrono la massima versatilità ai giovani ospiti.

 

Le camere con mobili da incasso modulari offriranno la massima versatilità per gli ospiti, consentendo di creare facilmente diverse configurazioni della stanza.

 

Il nuovo ostello di Bayreuth  progettato da LAVA

Il nuovo ostello progettato da LAVA sarà un edificio senza barriere architettoniche, inclusivo e aperto a tutti i viaggiatori.

 

Grande importanza è stata data da LAVA allo sport: il nuovo ostello sarà un edificio senza barriere, con aree sportive che si fondono con la struttura. Al piano superiore sarà presente una terrazza aperta sui campi sportivi accessibile dal pianterreno grazie a scale e scivoli.

 Il nuovo ostello di Bayreuth  progettato da LAVA

 

Altro elemento distintivo del progetto è la sostenibilità: sono stati utilizzati materiali locali, integrando facciate a basso impatto energetico oltre a porre attenzione alle energie rinnovabili come “sostentamento” della struttura.

 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
18/07/2018

L’arcipelago di Vega, patrimonio Unesco, ospita il suo primo centro per visitatori

La prossima primavera si inaugura il centro visite del sito Unesco dell’Arcipelago Vega. Una struttura sobria, elegante, realizzata con materiali robusti e naturali. Un manifesto della cultura popolare norvegese, incastonato in un paesaggio ...

13/07/2018

Vivere e lavorare in un edificio BIO in legno

Il titolare dell’Azienda Agricola Debiasi ha affidato a Vario Haus la realizzazione di un edificio totalmente sostenibile, che ospita l’abitazione, il laboratorio e il punto vendita     Stefano Debiasi, titolare dell’omonima ...

12/07/2018

Casa G a energia quasi 0 realizzata in bioarchitettura

Dalla riqualificazione di un rustico di fine 800 Tiziana Monterisi Architetto ha realizzato a Moneglia un’abitazione Nzeb utilizzando esclusivamente materiali naturali e spesso poco sfruttati in edilizia quali paglia di riso, argilla, cocciopesto e ...

09/07/2018

Il Politecnico di Torino firma un progetto sostenibile per le Olimpiadi della Cina

Il Politecnico di Torino realizza “Il Parco Dora di Shougang” una delle sedi che ospiteranno le olimpiadi invernali del 2022 in Cina, progetto sostenibile e a “zero consumo di suolo”.     Nasce dalla riqualificazione ...

29/06/2018

Un edificio in sinergia con la lussureggiante natura canadese

Il progetto dell'Audain Art Museum di Patkau Architects insignito del RIBA International Prize 2018, un edificio in vetro e legno immerso nella natura   a cura di Fabiana Valentini     Un edificio di design immerso nella natura e custode ...

27/06/2018

Occitanie Tower, la torre di 40 piani con la spirale verde

Nella zona est di Tolosa sorgerà il primo grattacielo della città. Con i suoi 150 metri di altezza, l’edificio avrà una forma a spirale interrotta solo da un giardino pensile continuo che contrasta con il colore silver delle ...

25/06/2018

A Vancouver il grattacielo di legno più alto al mondo

L’archistar Shigeru Ban firma Terrace House, ambizioso progetto eco-friendly a Vancouver: un grattacielo ibrido di 71 metri in legno, vetro e acciaio   a cura di Fabiana Valentini     Le città del futuro saranno sempre ...

11/06/2018

Ecolibera, un nuovo progetto immobiliare che fa risparmiare

Ecolibera è un concetto di casa come organismo autosufficiente, capace di sfruttare il sole per produrre energia domestica e per la mobilità elettrica, cibo e acqua calda necessari al supporto vitale di chi la abita. Ecolibera è la tappa ...