2500 lampade a led per la metropolitana di Milano

L’intervento finanziato dal Ministero dell’Ambiente assicurerà un risparmio di 493mila kWh e la riduzione di emissioni pari a 161 tonnellate di CO2

Grazie a una virtuosa collaborazione tra ministero dell’Ambiente e Comune di Milano, l’attuale sistema di illuminzazione delle linee M1 e M2 della metropolitana milanese, energivoro e che risale al periodo 1964-1978, sarà sostituito da 2.500 nuove lampade a Led che permetteranno ogni anno un risparmio di 493mila kWh e la diminuzione di emissioni pari a 161 tonnellate di CO2.

In particolare l’intervento sarà effettuato sui mezzanini e le banchine delle stazioni San Babila, Duomo, Cordusio, Cairoli, Cadorna (anche linea 2). In caso di eventuali economie sulla realizzazione, saranno coinvolte anche le stazioni di Palestro, Lima, Porta Venezia e Conciliazione.

La delibera approvata lo scorso 30 settembre dalla Giunta meneghina prevede la realizzazione del nuovo intervento di illuminazione, studiato dal Comune con Atm Servizi Spa, grazie a un finanziamento del Ministero dell’Ambiente, in attuazione al protocollo d’intesa del 30 dicembre 2015 stipulato fra Ministero e Anci in cui sono state determinate le misure più importanti da realizzare nelle città metropolitane sul miglioramento della qualità dell’aria.

Rientra perfettamente dunque il progetto  del Comune di Milano perché l’utilizzo delle lampade Led, che si caratterizzano per una durata di vita maggiore, permette il contenimento delle emissioni di CO2, una minore produzione di rifiuti, una minore manutenzione, un tempo di accensione e riaccensione istantaneo, anche a basse temperature, un’ottima resistenza meccanica agli urti e vibrazioni, sono prive di sfarfallio della luce e la resa cromatica è ottima rispetto alle tradizionali lampade fluorescenti.

Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha evidenziato che l’esempio di sinergia tra Ministero e Comune di Milano per l’ammodernamento efficiente delle stazioni della metropolitana dovrebbe essere seguito anche da altre città nelle scelte verso la sostenibilità e l’efficienza energetica: “Una città meno inquinata, una città che produce meno rifiuti, una città più vivibile dal punto di vista ambientale, passa anche da interventi come questo che il Ministero finanzia e che spingono le realtà locali verso l’innovazione”.

Molto soddisfatto della collaborazione con il ministero dell’Ambiente Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente che evidenzia che Milano ha già da tempo scelto di utilizzare lampade a Led per tutta l’illuminazione pubblica con benefici per l’ambiente e per le casse del Comune. “Con la sostituzione delle attuali lampadine nelle stazioni della metropolitana proseguiamo la nostra strada a favore della sostenibilità ambientale e dell’innovazione”.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Illuminazione

Le ultime notizie sull’argomento