A febbraio + 44% per l’eolico. Perde il fotovoltaico

Rapporto mensile Terna, il fotovoltaico soddisfa il 4,5% della domanda elettrica nazionale ma segna un -10,3% rispetto al 2015

Terna ha pubblicato il consueto rapporto mensile sui consumi energetici in Italia da cui emerge che nel mese di febbraio 2016 c’è stata una diminuzione della domanda rettificata pari a -2,2% rispetto allo stesso periodo del 2015. Infatti il dato del +1.1% non considera che quest’anno febbraio ha avuto un giorno in più perché bisestile e ci sono state temperature mediamente più alte di 3° .

Nel mese di febbraio 2016 l’energia elettrica richiesta dal Paese ha raggiunto i 25.401 GWh. Si registra per il secondo mese consecutivo un forte calo del fotovoltaico che con 1.156 GWh prodotti ha soddisfatto il 4.5% della domanda elettrica nazionale, ma ha anche perso rispetto a febbraio 2015 il 10.3%.
In forte crescita l’eolico che ha coperto l’8,5% della domanda e segna un + 44.2% rispetto allo scorso anno.
L’idrico perde il 21.3%

La richiesta di energia elettrica in Italia nel mese di febbraio

Nel primi due mesi dell’anno il valore cumulato della produzione netta (43.518 GWh) risulta in aumento dello 0,9% rispetto allo stesso periodo del 2015.
A gennaio e febbraio complessivamente il fotovoltaico ha perso il 10,4%, nel dettaglio ha prodotto 2.168 GWh contro i 2.420 nello stesso periodo del 2015, andando a coprire il 4,1% della domanda elettrica nazionale.
L’eolico cresce del 21.5% e ha coperto quasi l’8% della domanda con 4098 GWh.

La richiesta di energia elettrica in Italia dall’inizio dell’anno

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Eolico, Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento