A Londra il più grande ponte solare del mondo

4400 pannelli fotovoltaici che coprono la metà del fabbisogno energetico della stazione

Dopo 5 anni di lavori è stato inaugurato alla stazione di Londra Blackfriars il più grande ponte solare del mondo. Realizzato da una joint venture tra Network Rail, First Capital Connect e Solarcentury, fornisce circa la metà del fabbisogno energetico della stazione grazie ai 4.400 pannelli fotovoltaici che ne coprono il tetto, riducendo le emissioni di CO2 della stazione di circa 511 tonnellate all’anno, che equivale approssimativamente a 89.000 viaggi in auto.
Il design e l’installazione di 6000 m2 di pannelli fotovoltaici è stato realizzato da Solarcentury. Frans van den Heuvel, Amministratore Delegato di Solarcentury, sottolinea: “Il nostro lavoro su Blackfriars mostra i due benefici chiave del solare. Primo, può essere integrato nell’architettura esistente modificando in modo sbalorditivo il profilo di Londra. Secondo, può essere integrato nei più complessi progetti ingegneristici; in questo caso è stato installato sopra un sito in costruzione, sopra linee ferroviarie e su di un fiume. Siamo sicuri che significativi futuri progetti possono e vogliono trarre beneficio dallo sfruttamento dell’energia solare”.

La stazione di Blackfriars è stata completamente rinnovata, con una nuova entrata, nuovi binari più lunghi che hanno migliorato i collegamenti con le parti periferiche della metropoli Britannica. David Statham, Direttore Generale di First Capital Connect che gestisce la stazione di Blackfriars, ha sottolineato: “I treni elettrici sono già la forma più ecologica di trasporto pubblico – questo “tetto fotovoltaico” permette ai nostri passeggeri di fare un viaggio ancora più sostenibile. Il caratteristico tetto ha inoltre trasformato la nostra stazione in un punto di riferimento visibile per miglia lungo tutto il fiume Tamigi.”

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento