Agenzia delle Entrate in ritardo per la cessione ecobonus condomini

Consiglio Nazionale Architetti e Legambiente sollecitano la definizione delle regole di accesso alle detrazioni fiscali

La Legge di Stabilità 2016 ha approvato, in seguito a una proposta congiunta CNAPPC e Legambiente al Ministro Delrio e al Parlamento, un emendamento che permette di estendere l’Ecobonus agli interventi per la riqualificazione energetica dei condomini, dando la possibilità di cedere le detrazioni alle imprese che realizzano gli interventi di riqualificazione.

I fornitori anticipando le risorse necessarie sono in grado di innescare un processo virtuoso di rigenerazione del patrimonio edilizio italiano.

L’Agenzia delle Entrate, per garantire l’accesso a questa opportunità, avrebbe dovuto definirne le le modalità entro 29 febbraio 2016.

 
Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e Legambiente in un comunicato congiunto sottolineano il ritardo dell’Agenzia delle Entrate che ad oggi non ha ancora definito le modalità di accesso alle detrazioni fiscali per gli  interventi di riqualificazione energetica per i condomìni.
Si tratta di un ritardo preoccupante che rischia di pregiudicare l’esito positivo dell’emendamento, considerando che le detrazioni scadono il 31 dicembre 2016, fra poco  più di 9 mesi – e tenuto conto della complessità di una decisione di intervento da parte dei  condomìni “Siamo indignati – si legge nel comunicato – perché questa importante occasione  per la riqualificazione del patrimonio edilizio condominiale sarà sprecata per precisa responsabilità dell’Agenzia delle Entrate che non ha definito subito e in modo semplice i criteri di cessione delle detrazioni, vanificando così una buona norma voluta da Governo e Parlamento”.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Detrazione fiscale 50% - 65%, Normativa

Le ultime notizie sull’argomento