Allarme Assistal: cogenerazione a rischio

Si chiede al Governo una stabilità di medio/lungo termine delle norme esistenti e della fiscalità

Stanno circolando indiscrezioni in questi giorni sulle nuove disposizioni che il Governo starebbe per attuare in materia di oneri di sistema a carico di RIU e SEU. Assistal in un comunicato denuncia che se tali provvedimenti venissero approvati, vanificherebbero gli sforzi europei volti alla promozione della cogenerazione ad alto rendimento (CAR) e rischierebbero di affossare l’intero sistema industriale votato all’Efficienza Energetica.

In particolare il decreto in preparazione prevederebbe pagamenti di oneri di sistema nella misura del 5/10% per l’energia consumata all’interno di RIU (Reti Interne di Utenza) e SEU (Sistemi Efficienti di Utenza), ossia all’interno delle reti private di distribuzione, comprese quelle dei siti industriali manifatturieri, nonché la possibilità di una revisione biennale delle quote da parte dell’Autorità sulla base delle necessità di gettito dell’erario.

“Da una prima stima, ASSISTAL calcola – si legge nel comunicato – che l’impatto della nuova tassazione vada dai 4 ai 6 € per MWh consumato, a seconda della taglia, ivi compresi gli impianti ad alta efficienza CAR. Tutti i soggetti che producono e distribuiscono energia a grandi clienti industriali rischiano così di subire perdite per svariati Milioni di Euro e di rendere impossibile qualsiasi pianificazione d’investimento per l’energia efficienziale. In controtendenza con gli indirizzi europei, il nostro Paese pare quindi pronto a votare l’estinzione della generazione distribuita efficienziale ed in particolare della cogenerazione nell’industria, non di meno non consentendo alle E.S.Co. di agire nel proprio ruolo di investitori efficienziali per gli operatori industriali”.

Assistal chiede un ripensamento al Governo, sottolinenando che la continua instabilità normativa non aiuta certamente il rilancio degli investimenti, l’occupazione e il raggiungimento degli obiettivi di efficienza energetica previsti a livello europeo.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Cogenerazione e Trigenerazione

Le ultime notizie sull’argomento