Advertisement

Calano a giugno i consumi di energia elettrica. Bene fotovoltaico e geotermico

-0,9% a giugno, dall’inizio dell’anno – 3%

Terna ha pubblicato il Rapporto mensile sul sistema elettrico che evidenzia che anche a giugno c’è stato un calo, in particolare la domanda di energia elettrica richiesta in Italia, pari a 25,9 miliardi di kWh, ha fatto registrare una flessione dello 0,8% rispetto a giugno dello scorso anno. Se depurata dall’effetto della temperatura la  variazione della domanda è dell’1,3%. Quest’anno c’è infatti stata una temperatura media mensile superiore di circa un grado centigrado.
I 25,9 miliardi di kWh richiesti nel mese di giugno 2014 sono distribuiti per il 47,1% al Nord, per il 29,1% al Centro e per il 23,8% al Sud.
A livello territoriale, la variazione della domanda di energia elettrica nel mese di giugno è risultata ovunque negativa: -0,5% al Nord, -1,3% al Centro e -1,0% al Sud.
Nel mese di giugno 2014 la domanda di energia elettrica è stata soddisfatta per un 88,3% con produzione nazionale e per la quota restante (11,7%) dal saldo dell’energia scambiata con l’estero. In dettaglio, la produzione nazionale netta (23,1 miliardi di kWh) è calata di uno 0,4% rispetto a giugno 2013. Sono in crescita le fonti di produzione termica (+1,1%), geotermica (+6,7%) e fotovoltaica (+2,0%). In calo, invece, la fonte idrica (-3,4%) ed eolica (-9,7%).

In termini congiunturali, la variazione destagionalizzata della domanda elettrica di giugno 2014 rispetto al mese precedente è stata pari a +0,5%. Il profilo del trend si mantiene su un andamento negativo.

La richiesta di energia elettrica in Italia nel mese di giugno

Nei primi sei mesi del 2014, la domanda di energia elettrica si è ridotta del 3,0% rispetto ai valori del corrispondente periodo del 2013; a parità di calendario il valore è pari a -2,8%.

La richiesta di energia elettrica in Italia dall’inizio dell’anno

Anche se si considera il trend annuale, nel primo semestre del 2014, la domanda di energia elettrica si è ridotta del 3,0% rispetto ai valori del corrispondente periodo del 2013 (-2,8% a parità di calendario).

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Sostenibilità e Ambiente

Le ultime notizie sull’argomento