Calano nel 2016 gli investimenti in rinnovabili

Rallentamento degli investimenti nelle energie green soprattutto in Cina e Giappone e riduzione dei prezzi del fotovoltaico 

Bloomberg New Energy Finance ha firmato uno studio dedicato agli investimenti a livello globale nelle rinnovabili, da cui emerge che il secondo trimestre del 2016 è stato caratterizzato da una diminuzione del 32% rispetto al 2015 degli investimenti in energie pulite, che hanno totalizzato 61,5 miliardi di dollari, contro i 90 dello scorso anno.
Nel primo semestre 2016 in totale gli investimenti sono stati di 116,4 miliardi di dollari, ovvero il 23% in meno che nella prima metà del 2015.

Bloomberg stima che, gli investimenti in rinnovabili saranno nel 2016 lontani dalle cifre record del 2015 di 348,5 miliardi (+11% sul 2014 e +30% sul 2013).

Per quanto riguarda le varie aree del mondo, se in Europa c’è stato un aumento del 4% e in Brasile addirittura del 36%, tutte le altre regioni sono in calo, con la Cina che perde il 34%, l’area Asia-Pacifico segna un -47%, Medio Oriente e Africa – 46%, gli Stati Uniti calano del 54%.

Tra le ragioni di questa diminuzione Michael Liebreich, presidente del consiglio di consulenza su Bloomberg New Energy Finance segnala i costi sempre più bassi dei pannelli fotovoltaici e della realizzazione di grandi progetti che hanno avuto ripercussioni sui volumi di investimenti e la diminuzione della domanda elettrica in paesi che hanno trainato il mercato come Cina e Giappone.
Ad attirare i finanziamenti più elevati nel primo semestre 2016, evidenzia Bloomberg, sono stati i programmi di eolico offshore in Europa.

Investimenti globali in energia pulita per trimestre dal 2007 al 2016

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento

Italian Energy Summit

Italian Energy Summit

Il 29 settembre e 30 settembre si svolge con un nuovo format digitale l'Italian Energy Summit ...