Certificazione energetica, on line sul sito del MSE l’elenco aggiornato dei soggetti autorizzati

26 nuovi soggetti autorizzati a svolgere corsi di formazione per la certificazione energetica

E’ on line, sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, l’elenco aggiornato al 16 aprile, dei soggetti autorizzati a svolgere corsi di formazione per la certificazione energetica degli edifici. Ai 18 enti già autorizzati lo scorso marzo se ne aggiungono ora 26.

L’attestato di prestazione energetica degli edifici consente di valorizzare la qualità degli immobili e costituisce un’opportunità per creare nuove figure professionali e specializzare quelle esistenti.

La normativa prevede che i corsi di formazione per i certificatori energetici degli edifici possano essere svolti a livello nazionale da:

  • Università
  • Organismi ed enti di ricerca
  • Consigli, ordini e collegi professionali

I corsi sono autorizzati  dal Ministero dello sviluppo economico, d’intesa con il Ministeri dell’ambiente e delle infrastrutture, ferma restando la competenza delle Regioni e Province Autonome per quanto riguarda l’organizzazione dei corsi a livello regionale ed il rilascio della relativa autorizzazione ai soggetti formatori riconosciuti sulla base delle proprie procedure.

Lo schema di procedura per il rilascio dell’autorizzazione allo svolgimento dei corsi di formazione per la certificazione energetica degli edifici a livello nazionale, aggiornato alla luce delle modifiche legislative introdotte dal decreto legge 145/2013, convertito in legge 9/2014, prevede che la richiesta di autorizzazione, sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto richiedente, debba essere inoltrata alla Divisione VII – Efficienza energetica e risparmio energetico – della Direzione Generale per l’energia nucleare, le energie rinnovabili e l’efficienza energetica – Dipartimento per l’energia del Ministero dello sviluppo economico. La richiesta deve riportare dettagliatamente diverse informazioni:

  • descrizione dei contenuti del corso, suddivisi in moduli tematici
  • la durata espressa in ore, non inferiore a 80 ore complessive, specificando il numero di ore dedicate a ciascun modulo;
  • le modalità di svolgimento dei corsi (lezioni frontali, esercitazioni pratiche, e-learning);
  • il numero di partecipanti per classe;
  • il CV dei docenti e degli esperti coinvolti;
  • le eventuali esperienze pregresse del soggetto richiedente nella realizzazione di corsi sul tema efficienza energetica degli edifici (con l’indicazione delle certificazioni se disponibili);
  • le modalità di espletamento degli esami;
  • il costo dell’iscrizione.

Nell’ambito dell’istruttoria preliminare, sarà valutata la presenza dei seguenti elementi, ritenuti indicatori di adeguata qualità dell’offerta formativa:

  • durata del corso non inferiore a 80 ore, escluso l’esame finale;
  • durata di ciascun modulo non inferiore a 4 ore;
  • obbligo di frequenza di almeno l’85% delle ore di formazione previste per l’ammissione all’esame finale;
  • corretto equilibrio tra lezioni frontali ed esercitazioni pratiche (intese anche come esercitazioni in aula), le quali non possono essere inferiori al 20% del monte ore complessivo;
  • docenti con esperienza professionale almeno triennale nel settore;
  • numero di partecipanti per classe non superiore a 35 unità;
  • dichiarazione di utilizzo di sedi conformi ai requisiti di legge in materia di sicurezza e di accessibilità;
  • esame finale condotto nel rispetto delle modalità richieste

Nel caso di corsi somministrati in modalità e-learning, sarà valutata inoltre la somministrazione delle lezioni attraverso una idonea piattaforma informatica che consenta l’attiva partecipazione del discente e la presenza di strumentazione atta a controllare l’effettiva frequenza al corso.

Le domande sono valutate seguendo l’ordine cronologico di arrivo, tenendo conto delle risultanze dell’istruttoria preliminare condotta dalla Divisione VII – Efficienza energetica e risparmio energetico.
L’esito della valutazione è comunicato al richiedente a cura della Divisione VII della DGENRE del MiSE, entro 45 giorni dalla presentazione della richiesta. L’autorizzazione ha durata triennale e permette, entro questo periodo di validità, di replicare il corso secondo le modalità autorizzate.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Certificazione energetica degli edifici

Le ultime notizie sull’argomento