Contributi per 43 milioni di euro per la riqualificazione edilizia di Bolzano

La Giunta provinciale ha messo a disposizione nuovi fondi per il risanamento di prime case e alloggi onvenzionati

 

La Giunta provinciale di Bolzano ha aumentato di 8 milioni di euro i fondi pubblici a disposizione per la ristrutturazione di prime case e alloggi convenzionati, che vanno ad aggiungersi ai 35 milioni di euro per il 2016 stanziati a marzo dal programma degli interventi dell’edilizia abitativa agevolata per il triennio 2016-2018.

Si tratta di misure che oltre a stimolare i cittadini che vogliano riqualificare la propria abitazione, contribuiscono al rilancio dell’economia locale con il sostegno alle piccole medie imprese del settore edilizio.

Considerando il successo della misura del contributo provinciale per la riqualificazione di prime case e alloggi convenzionati e per garantire il contributo a tutte le domande presentate dai cittadini, la Giunta – su proposta dell’assessore competente Christian Tommasini – ha deciso di aggiungere ulteriori risorse, recuperando fondi da altri capitoli.

In particolare si legge in una nota, una parte della disponibilità assegnata ai Comuni per l’acquisizione di aree edificabili – e che non è stata ancora impegnata, pari a 8 milioni di euro – viene spostata per finanziare due altre categorie di interventi. Una dedicata a contributi a fondo perduto per risanamento in edilizia (a cui vanno ulteriori 5,5 milioni) e una a contributi a fondo perduto per risanamento convenzionato (ulteriori 2,5 milioni). “L’ammontare dei mezzi finanziari impegnati fino ad oggi per la concessione dei contributi a fondo perduto per la ristrutturazione (prime case e alloggi convenzionati) ha raggiunto i 12 milioni di euro”.

Il contributo provinciale a fondo perduto per le ristrutturazioni rientra in un pacchetto di misure che la Provincia ha adottato a sostegno dei risanamenti in edilizia, insieme al finanziamento dell’anticipo del bonus fiscale statale (fondi per 13 milioni nel 2015 e per 15 milioni quest’anno) e al nuovo modello del risparmio casa (“Bausparen”).

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Incentivi e finanziamenti agevolati

Le ultime notizie sull’argomento