Dal Senato via libera per i Comuni all’autoproduzione dall’energia del sole

E' stato approvato dal Senato un emendamento della Lega Nord al ddl Sviluppo, che prevede che i comuni fino a 20 mila abitanti possano produrre autonomamente energia elettrica tramite il fotovoltaico con potenza fino a 200 KW.
Il senatore della Lega Cesarino Monti, vicepresidente della commissione Ambiente del Senato ha sottolineato che "grazie a questo emendamento i comuni potranno risparmiare fino al 5-10 per cento dei costi che hanno in bilancio".
"Praticamente – continua Monti – il conto energia che il governo eroga su ogni kilowattora prodotto serve a pagare l'impianto, mentre tutta l'energia elettrica prodotta dai pannelli fotovoltaici sarà ad uso gratuito dei comuni e il suo utilizzo riguarderà tutto il territorio comunale, rispetto a prima dove l'energia doveva essere prodotta e consumata sullo stesso luogo".
Molti i vantaggi di questo emendamento tra cui – ha concluso Monti "la riduzione di emissione di anidride carbonica e un grande contributo dal punto di vista economico per i sindaci che dovranno solo progettare e realizzare finalmente energia pulita nel proprio comune".

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento

Vademecum Ecobonus 110%

Vademecum Ecobonus 110%

Da ITALIA SOLARE un vademecum per chiarire le condizioni di accesso al superbonus 110% nella realizzazione ...