Advertisement

Dallo Sblocca Italia 350 milioni per l’efficientamento energetico delle scuole

Firmato dal Ministro Galletti il decreto per avere scuole più efficienti e sicure

Nello “Sblocca-Italia” sono stati previsti 350 milioni, che fra poco saranno erogabili, destinati a interventi per l’efficienza energetica e la sicurezza delle scuole. Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha infatti inviato ai Ministri dell’Economia, dello Sviluppo Economico e dell’Istruzione il decreto per la concessione dei prestiti a tasso agevolato dello 0,25%, per lavori di efficientamento energetico nelle scuole.

“Diventa finalmente operativo – afferma il ministro Galletti – un provvedimento che ritengo di grande importanza perché dà una risposta su tre temi chiave per il nostro paese: scuola, ambiente e lavoro. Avremo scuole più efficienti e più sicure per i nostri ragazzi, risparmieremo in termini energetici e di costi di gestione e daremo lavoro a molte aziende in un settore come quello della green economy che rappresenta la filiera privilegiata del futuro”.
Aggiunge Silvia Velo, Sottosegretario di Stato all’Ambiente: “A breve saranno pronti i decreti attuativi per la riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare della PA (10 milioni di euro nel 2014 e 15 milioni per gli anni successivi) e per l’utilizzo  del Fondo Nazionale per l’efficienza energetica (65 milioni di euro). Due linee di intervento fondamentali per la riconversione degli edifici pubblici e privati, che daranno un impulso al mercato e a un settore, quello dell’efficientamento energetico, in cui il nostro Paese è tra i più virtuosi al mondo. L’efficientamento energetico deve essere uno dei pilastri del Green Act, perché se da un lato si ottiene una significativa riduzione di emissioni CO2 e di gas climalteranti, dall’altro si incentiva la competitività e la crescita. Sostenere interventi per l’efficienza energetica, – conclude il sottosegretario Velo – infatti, incide considerevolmente sull’economia nazionale perché permette di rilanciare, ad esempio, un settore importante come quello dell’edilizia. Una nuova edilizia ambientalmente sostenibile che punti alla riqualificazione del patrimonio esistente e non al consumo ulteriore di suolo”.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Normativa

Le ultime notizie sull’argomento