Advertisement

Database internazionale per il fotovoltaico integrato negli edifici

Coinvolte oltre 40 istituzioni tra cui l’Eurac, Politecnico di Milano e l’Enea

Lo scorso giugno è stato avviato il progetto internazionale IEA PVPS TASK 15, coordinato dall’Agenzia Internazionale dell’Energia, che coinvolge oltre 40 istituzioni e centri di ricerca provenienti da 17 paesi diversi, con l’obiettivo di creare un database dei migliori esempi di edifici e progetti che utilizzano il fotovoltaico integrato. A far parte del gruppo c’è anche l’Istituto per le Energie Rinnovabili dell’EURAC e, tra le altre realtà italiane coinvolte, il Politecnico di Milano e l’ENEA.
BiPV (Building Integrated Phovoltaics), la tecnologia del fotovoltaico integrato prevede il suo utilizzo come un elemento costruttivo ed estetico, parte dell’edificio, è considerata una soluzione efficace per il risparmio energetico negli edifici e per il raggiungimento degli obiettivi europei 20-20-20.

Oltre alla creazione del database internazionale gli esperti di energia coinvolti nel progetto compileranno delle linee guida internazionali sul fotovoltaico integrato negli edifici. Lo scopo è quello di armonizzare gli standard internazionali, far conoscere questa tecnologia e, in definitiva, accelerarne così l’ingresso nel mercato.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento