Advertisement

Efficienza energetica e APE, pubblicati in Gazzetta i tre nuovi decreti

Dal 1° Ottobre 2015, entrerà in vigore l’APE 2015, unico per il territorio nazionale.

A cura di:

I tre decreti che completano il recepimento della Direttiva Europea 31/2010/UE e quindi la Legge 90/2013, inerenti all’efficienza energetica degli edifici, sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n.162 del 15 Luglio 2015.

Decreto 26 Giugno 2015 – Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici.
Come già si era accennato qualche mese fa, il nuovo APE è omogeneo per tutto il territorio nazionale, al fine di evitare inutili frammentazioni locali. In questo modo, sarà più semplice per i cittadini fare un confronto tra diversi edifici anche non dello stesso luogo.

Le classi energetiche saranno 10, dalla A4 alla odierna G.

Il certificatore, non solo dovrà effettuare almeno un sopralluogo, ma dovrà consigliare il richiedente della certificazione su come apportare miglioramenti energetici e quali sono gli incentivi disponibili.

Scarica il testo del decreto

Decreto 26 Giugno 2015 – Applicazione delle metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche.
Nel secondo decreto sono presentate le metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche e le definizioni delle prescrizioni e dei requisiti minimi degli edifici e delle unità immobiliari. Queste sono applicabili agli edifici pubblici e privati, siano essi edifici di nuova costruzione o edifici esistenti sottoposti a ristrutturazione.
ENEA  e CTI – Comitato Termotecnico Italiano ‐ Energia e Ambiente saranno considerati i punti di riferimento.

Scarica il testo del decreto

Decreto 26 Giugno 2015 – Schemi e modalita’ di riferimento per la compilazione della relazione tecnica di progetto.
L’ultimo decreto tratta gli schemi e modalita’ di riferimento per la compilazione della relazione tecnica di progetto ai fini dell’applicazione delle prescrizioni e dei requisiti minimi di prestazione energetica negli edifici. Le relazioni tecniche e gli schemi sono diversi in base alle diverse tipologie di opere eseguite: nuove costruzioni, ristrutturazioni importanti, riqualificazioni energetiche.

Scarica il testo del decreto

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Certificazione energetica degli edifici, Normativa

Le ultime notizie sull’argomento