Etichetta energetica per gli impianti di calore obbligatoria dal 2015

UE, dal 2015 etichetta classe A+++ per gli impianti per il riscaldamento da fonti rinnovabili

E’  stato pubblicato lo scorso 6 settembre sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (serie L239) il regolamento 811/2013 della Commissione, del 18 febbraio 2013, che integra la direttiva 2010/30/UE del Parlamento europeo e del Consiglio sulle regole di progettazione compatibile e l’etichettatura, indicante il consumo d’energia degli apparecchi per il riscaldamento. Il regolamento definisce le modalità per l’etichettatura dei sistemi termici: generatori di calore e riscaldamento di acqua calda sanitaria, sistemi di accumulo, di controllo e gestione dei terminali, tutti con potenza termica nominale con potenza termica nominale ≤ 70 kW.
I fornitori di apparecchiature, o chi metta  in servizio questi dispositivi, dovranno fornire ciascun apparecchio per il riscaldamento d’ambiente di una scheda prodotto e un’etichetta all’interno della quale siano presenti nome e marchio del produttore, modello della macchina, modalità di riscaldamento dell’acqua, classe di efficienza energetica, consumo annuo di energia e livello di rumorosità. Per gli apparecchi che sfruttano l’energia solare, dovranno essere aggiunti i valori di efficienza parametrati alle condizioni climatiche più fredde o più calde, e gli eventuali metri quadri dedicati ai collettori.
I rivenditori sono  obbligati a esporre le informazioni fornite, collocando sulla facciata anteriori degli apparecchi l’etichetta conforme, oltre ad assicurarsi di riportare nel materiale promozionale e pubblicitario tutte le indicazioni relative all’etichetta.

 

I regolamenti entreranno in vigore dal 26/09/2013, 20 giorni dopo la loro pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della UE.

E’ previsto un periodo transitorio di 24 mesi, quindi a partire dal 26/09/2015 non sarà più possibile immettere sul mercato prodotti non rispondenti ai requisiti dei regolamenti e privi dell’etichetta energetica.

L’associazione europea per il solare ESTIF ha espresso la propra soddisfazione visto che i sistemi solari per acqua calda sanitaria saranno gli unici che potranno fregiarsi dell’etichetta A+++: “Accogliamo con favore il lieto fine di questo lungo processo – ha dichiarato Robin Welling , presidente Estif- . L’etichetta energetica permetterà ai consumatori di visualizzare il potenziale di risparmio e di prendere decisioni più consapevoli. Siamo molto orgogliosi del contributo significativo che abbiamo fornito nella progettazione della misura con la Commissione. Come industria , abbiamo intenzione di puntare sul fatto che i “pacchetti solari termici” per il riscaldamento dell’acqua saranno l’unica tecnologia di classe A + + + , così da innescare la diffusione sul mercato del calore dell’energia solare , di cui l’Ue ha bisogno”.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Normativa

Le ultime notizie sull’argomento