Advertisement

Fotovoltaico, IFI: emanare al più presto il V Conto Energia

Alessandro Cremonesi, Presidente del Comitato IFI, ha lanciato un appello al ministro dell'Ambiente Corrado Clini per una rapida emissione del V Conto Energia, così da evitare un blocco del mercato, già verificatosi l'anno scorso in occasione dell'emanazione del Decreto Romani.
"Bisogna stringere i tempi ed emanare al più presto il V Conto Energia. La priorità per gli operatori industriali nazionali – afferma Cremonesi – è che venga confermata la premialità del Made In negli stessi valori economici – 3 centesimi di euro a kWh – già proposti dalla Conferenza Unificata in data 6 giugno 2012, cumulabili con quelli di egual importo dedicati allo smaltimento dell'amianto, formalmente accettati verbalmente dallo stesso Sottosegretario De Vincenti. Siamo disposti a rinunciare all'innalzamento della soglia dai 12 ai 20 kw per l'accesso al Registro e alla "sanatoria" che vedrebbe gli impianti non entrati ancora in esercizio a beneficiare delle tariffe incentivanti del IV Conto".
"Vorrei fosse chiaro – conclude il Presidente del Comitato IFI – che tale richiesta nasce dall'unico scopo di salvaguardare la filiera italiana che si è messa in gioco con degli investimenti indotti dalla presenza nel IV Conto di una premialità aggiuntiva per il Made In e che ora, alla luce delle tariffe proposte, rischia di diventare totalmente inefficace. Ringraziamo fin da ora il ministro Clini per quanto ha fatto finora per il settore e gli chiediamo un ulteriore impegno a supportare gli operatori del fotovoltaico in quest'ennesima valutazione".

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Conto Energia, Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento