Fotovoltaico, ricorsi assoRinnovabili per la restituzione aggiornamento ISTAT

I soggetti che hanno avuto accesso al primo conto energia stanno ricevendo da parte del GSE le richieste di restituzione dell’aggiornamento ISTAT

Il GSE sta chiedendo ai produttori di energia da fonte fotovoltaica, che hanno avuto accesso al primo Conto Energia prima del 14 febbraio 2006, la restituzione degli adeguamenti erogati tra il 2006 e il 2013, poichè ritiene non dovuto l’aggiornamento ISTAT di tali tariffe.
assoRinnovabili considerando del tutto illegittima tale richiesta, si rende disponibile a coordinare i ricorsi al TAR per i propri soci.

Ricordiamo che l’art. 6 del 1 Conto energia – DM 28 luglio 2005 – stabiliva che “L’aggiornamento delle tariffe incentivanti di cui all’art. 5, comma 2, e all’art. 6, commi 2 e 3, viene effettuato a decorrere dal primo gennaio di ogni anno sulla base del tasso di variazione annuo, riferito ai dodici mesi precendenti, dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati rilevati dall’Istat”.

La richiesta del GSE è illegittima – si legge in una nota dell’Associazione – sia perché viola il principio di legittimo affidamento, sia perché il Consiglio di Stato aveva già annullato nel 2008 il decreto che abrogava gli adeguamenti Istat, ripristinando così il diritto dei produttori a percepirli.
“L’eventuale restituzione delle somme – commenta Agostino Re Rebaudengo, Presidente di assoRinnovabili – risulta particolarmente gravosa per gli operatori. Da un punto di vista fiscale, infatti, la richiesta restitutoria non tiene conto del fatto che sulle somme erogate siano già state versate le relative imposte. Come se non bastasse, dal punto di vista finanziario, questi impianti hanno già subito una riduzione delle tariffe per effetto della misura “spalma incentivi””.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento