Impianto solare termico nel carcere di Castrovillari

L’installazione rientra nei 23 progetti per l’efficientamento energetico negli istituti penitenziari finanziati dal POI Energia

Negli ultimi anni l’Autorità di Gestione del POI Energia e il Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con il ministero di Giustizia – Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, hanno attuato delle misure di efficientamento energetico e installazione di impianti rinnovabili, grazie alle risorse comunitarie del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), con l’obiettivo di migliorare le condizioni delle strutture carcerarie e la qualità di vita dei detenuti.

In particolare sono stati finanziati 23 progetti tra cui quello relativo all’impianto solare termico a servizio della casa circondariale di Castrovillari (CS), attivo da novembre 1995 e che  su una superficie di circa 15.000 mq, ospita la sezione detentiva femminile e di accoglienza.

I lavori per la realizzazione dell’impianto, per un importo di 142.560 euro, sono stati avviati il 20 settembre 2010 e sono terminati il 2 dicembre 2011.

I benefici dell’intervento ad oggi:

  • risparmio economico e contenimento dei costi: l’amministrazione ha risparmiato annualmente in bolletta 14.625 euro
  • riduzione annua delle emissioni di anidride carbonica equivalente: sono state ridotte ogni anno di 62 TCO2eq (tonnellate equivalenti anidride carbonica)
  • riduzione annua del fabbisogno di energia primaria pari a 850.795 MJ (megajoule)

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare termico

Le ultime notizie sull’argomento