In Liguria bando per investimenti in efficienza energetica e rinnovabili nei centri sportivi

Domande entro il 16 marzo per interventi finalizzati alla riqualificazione e al contenimento energetico degli impianti

Dal 23 febbraio al 16 marzo le società sportive possono partecipare al bando, aperto dalla regione Liguria con una dotazione di 1.054.605 euro, per promuovere la riduzione dei consumi energetici, l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia da fonti rinnovabili in strutture adibite ad attività sportive o ricreative.

La gestione del bando è affidata alla Regione Liguria e l’agevolazione è concessa da Filse spa, a titolo di aiuto in regime di “de minimis”, e consiste in un contributo a fondo perduto nella misura massima del 50% della spesa ammissibile.

Al bando possono accedere società di persone, società di capitali, enti privati che risultino regolarmente iscritte al registro delle imprese o al Repertorio Economico Amministrativo e attive al momento della presentazione della domanda; possono altresì accedere gli enti no profit iscritti ai rispettivi albi, elenchi o registri che gestiscono attività sportive o ricreative ed attive al momento della presentazione della domanda.

Sono ammissibili a contributo i seguenti interventi:
a. interventi finalizzati alla riqualificazione degli impianti attraverso interventi atti a ridurre i fabbisogni energetici delle strutture sportive e/o ricreative o di loro parti mantenendo o migliorando il servizio reso.

b. interventi volti al contenimento energetico negli impianti di illuminazione (ad es: sostituzione lampade con altre ad alta efficienza e miglior durata, adozione di riduttori del flusso luminoso, rifasa mento impianti ecc.)
c. realizzazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica fino ad un massimo ammissibile di 20 kWp destinati ad autoconsumo;
d. realizzazione di impianti per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili destinati all’auto consumo.

Il costo complessivo degli interventi proposti in ciascuna domanda non deve essere inferiore ad € 15.000,00 al netto dell’IVA e non può superare la somma massima di €.75.000,00.

Scarica il bando Efficienza energetica in strutture per attività sportive o ricreative

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Incentivi e finanziamenti agevolati

Le ultime notizie sull’argomento