Advertisement

In Lombardia boom dell’energia solare sulle stalle

Boom dell’energia solare fra le aziende agricole lombarde. Secondo i dati dei primi 8 mesi del 2010 rilevati da Creditagri, il braccio operativo di Coldiretti per sostenere le imprese nei rapporti con le banche, il 40 per cento dei finanziamenti richiesti ha riguardato l’installazione di impianti fotovoltaici sui tetti di stalle e cascine.
“Nell’ambito delle operazioni di smaltimento dell’amianto – spiega Franco Gatti, Presidente di Creditagri Lombardia – gli agricoltori hanno deciso di inserire i pannelli solari sulle nuove coperture in modo da ottimizzare spazi e risorse”. Le aziende hanno quindi richiesto crediti per oltre 30 milioni di euro per le bioenergie, ai quali si aggiungono altri 23 milioni per i miglioramenti fondiari. Quest’anno in Lombardia Creditagri Coldiretti ha assistito le imprese nella gestione di quasi 75 milioni di euro di finanziamenti con oltre 37 milioni di euro di garanzie.
“E’ un’opportunità – afferma il presidente della Coldiretti virgiliana, Gianluigi Zani – che attira molte aziende. Spesso si tratta di sostituire coperture in amianto che vanno doverosamente eliminate per tutelare la salute. In questo modo si realizzano due obbiettivi importanti: mettere i tetti in sicurezza sanitaria e nel contempo produrre energia pulita, da fonte rinnovabile, che serve all’azienda e può essere ceduta, se in eccesso, al Gestore della rete elettrica”.
Intanto le operazioni di ristrutturazione del debito sono scese dai quasi 30 milioni del 2009 ai 12 milioni e mezzo dei primi mesi del 2010. “L’anno scorso è stata portata a termine la maggior parte delle operazioni di pulizia e di riordino dei conti dopo lo scossone arrivato con la grandi crisi e adesso le aziende cercano di guardare avanti partendo dall’agricoltura per poi diversificare in altri settori collegati” spiega il presidente di CreditAgri.
Nel 2009 sono stati realizzati anche i maggiori investimenti per l’acquisto di macchinari e bestiame per oltre 6 milioni e 800 mila euro, scesi a 3 milioni nei primi 8 mesi del 2010. “In pratica le imprese hanno fatto tutto quello che potevano e dovevano per agganciare la ripresa – commenta Gatti – Ma è necessario che le istituzioni regionali e nazionali non facciano mai mancare il loro appoggio, altrimenti è chiaro che diventa tutto più di difficile. E’ l’intero sistema che si deve muovere per crescere insieme”.
A livello provinciale, la maggior parte delle nuove operazioni di sostegno al credito seguite da Creditagri nel 2010 si sono perfezionate a Bergamo (84), a Brescia (44) e a Mantova (40) e Cremona (39). A seguire: Milano-Lodi (18), Pavia (16), Como-Lecco (13), Varese (8) e Sondrio (5).

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento