European Energy collega alla rete il più grande parco fotovoltaico italiano

European Energy

European Energy, azienda danese impegnata nella produzione di energia pulita a sostegno dell’azione contro il cambiamento climatico, ha collegato alla rete, dopo un solo anno dall’inizio dei lavori di costruzione, il più grande parco fotovoltaico italiano.

European Energy collega alla rete il più grande parco fotovoltaico italianoE’ stato realizzato in Puglia, con più precisione a Troia, in provincia di Foggia, il più grande parco fotovoltaico d’Italia la cui superficie si estende per 1.500.000 metri quadrati totalizzando una potenza pari a 103 MW.

I lavori di costruzione di questa ambiziosa opera si sono protratti per un solo anno, prima di effettuare il collegamento in rete, e il risultato è un parco fotovoltaico in grado di produrre 150.000.000 di KWh di energia all’anno, l’equivalente del fabbisogno di una città di circa 200.000 abitanti.

Classificato come parco fotovoltaico più grande d’italia si colloca nel mondo come alla posizione n.17 per le sue dimensioni tra gli  impianti a connessione unica.

Per la realizzazione di questo progetto European Energy ha intrapreso importanti collaborazioni con imprese e maestranze locali, coinvolgendo una forza lavoro di oltre 400 persone nella fase di costruzione degli impianti e prevedendo la creazione di ulteriori posti per la successiva fase di mantenimento e operatività, che andrà a coprire un arco temporale di 30 anni.

Knud Erik Andersen, CEO di European Energy, ha dichiarato “L’Italia è un mercato molto importante per noi, siamo pronti ad investire all’incirca altri 800 milioni nei prossimi anni in  progetti nel vostro paese dove, come noto, i giorni di sole aiutano il ritorno su questo tipo di  investimenti. E questo, visto dalla Danimarca, mi affascina molto. Questo campo fotovoltaico  da record è un perfetto esempio di sinergia economica europea”.

Il mega parco fotovoltaico è costituito da 275.000 moduli di ultima generazione per la cui costruzione sono state adottate le tecnologie più avanzate disponibili nel settore fotovoltaico.

Il risultato? Un’efficienza del 50% in più rispetto a un parco equivalente costruito con tecnologia  disponibile solo 5 anni fa, il che si traduce in una maggiore quantità di energia prodotta sfruttando uno spazio ridotto rispetto ai tradizionali impianti e un risparmio annuo di 80.000 tonnellate di emissioni di Co2.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Tema Tecnico

Altri articoli riguardanti l'azienda