Advertisement

In Toscana la prima pista ciclabile fotoluminescente d’Italia

SAINT-GOBAIN WEBER

E’ di Saint-Gobain Weber la speciale resina poliuretanica utilizzata nel progetto della pista ciclabile fotoluminescente a Borgo a Mozzano, che garantisce massima sicurezza per gli amanti della bicicletta. Una pavimentazione speciale che si ricarica con qualsiasi esposizione, anche breve, alla luce, sia naturale che artificiale.

In Toscana la prima pista ciclabile fotoluminescente d’Italia

I ciclisti sanno bene che pedalare la sera può essere pericoloso perché è possibile incorrere nel rischio di incidenti. Un nuovo progetto arriva a sostegno degli amanti della bicicletta: a Borgo a Mozzano in provincia di Lucca è stata realizzata nel pieno rispetto ambientale la prima pista ciclabile fotoluminescente d’Italia.

La pista ciclabile rappresenta la soluzione definitiva per consentire ai ciclisti di pedalare in tutta sicurezza: dopo la Polonia e l’Olanda anche la Toscana ha dunque la sua pista fotoluminescente ed ecosostenibile. La realizzazione, che assicura anche un importante risparmio energetico e diventerà sicuramente un’attrazione turistica, è lunga 200 metri per una superficie totale di 500 mq.

La resina poliuretanica Saint-Gobain Weber

Sicurezza, sostenibilità e risparmio energetico: la pista ciclabile è realizzata abbinando a una resina poliuretanica speciale chiamata weberdry PUR Trans, prodotta da Saint-Gobain Weber, una graniglia vetrosa fotoluminescente in due colori diversi.

In Toscana la prima pista ciclabile fotoluminescente d’Italia

La pista appare di giorno come un normale sentiero ciclabile, mentre di notte si crea lo speciale effetto “cielo stellato”

Questa speciale pavimentazione si ricarica con qualsiasi esposizione per breve tempo sia alla luce naturale che artificiale: la fotoluminescenza è una fonte di energia pulita erinnovabile e non può essere compromessa nel funzionamento da shock chimici o fisici. Il risultato? La pavimentazione fotoluminescente è flessibile, asseconda i movimenti naturali senza il rischio di danneggiamento e l’effetto può persistere fino a 10 ore.

Come si posa la pavimentazione fotoluminescente? Vengono miscelati in betoniera la resina poliuretanica e la ghiaia. Successivamente si versa il composto sulla sede di posa, staggiandolo e compattandolo, infine viene depositata la resina solo sullo strato superficiale così da creare l’effetto finale.

La resina poliuretanica di Saint-Gobain Weber è parte della gamma degli impermeabilizzanti poliuretanici webedry PUR. La speciale resina trasparente prodotta dall’azienda è un materiale elastico ad applicazione liquida, un polimero stabile ai raggi UV utilizzato anche per impermeabilizzare il terrazzo, oltre che piazzali, strade in zona sottoposte a tutela ambientale.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Altri articoli riguardanti l'azienda