Termocamere per l’ispezione dei pannelli fotovoltaici

Grazie alle termocamere è possibile individuare con facilità eventuali difetti di celle e moduli.

Termocamere per l'ispezione dei pannelli fotovoltaici 1

Le termocamere per l’ispezione di sistemi fotovoltaici possono essere utilizzate in normali condizioni operative, senza che vengano disattivati i pannelli.

Per ottenere immagini termiche corrette e comprendere quali siano gli eventuali difetti dei moduli o i problemi nelle interconnessioni elettriche, è preferibile seguire alcuni criteri e specificare acuni dettagli, come le condizioni in cui l’ispezione è stata condotta, le misurazioni addizionali e altre informazioni pertinenti.

Come utilizzare le termocamere per individuare le anomalie nella resa dei pannelli:

  • Utilizzare una termocamera idonea, completa di accessori opportuni;
  • Eseguire la verifica in condizioni di irraggiamento solare sufficiente (minimo 500 W/m2 – preferibile 700 W/m2);
  • L’angolo di visuale deve essere entro i margini di sicurezza (tra 5° e 60°);
  • Occorre evitare ombre e riflessi.

Le ispezioni con termocamera – a partire dal controllo di qualità in fase di installazione, cui devono seguire verifiche regolari – facilitano il monitoraggio completo e semplice delle condizioni del sistema, al fine di assicurare il funzionamento dell’impianto solare ed estenderne la vita utile. L’utilizzo di termocamere per le ispezioni di pannelli solari avrà quindi un impatto determinante sul ritorno dell’investimento per l’azienda proprietaria del sistema.

Termocamere per l'ispezione dei pannelli fotovoltaici 2

FLIR Systems parteciperà a Intersolar di Monaco (stand B3.460- 22/24 giugno) e proporrà un’ampia selezione di termocamere, tra cui il nuovo kit FLIR per l’ispezione aerea di edifici che permette di catturare immagini radiometriche di tetti e altre strutture in modo ancora più veloce, più facile e più sicuro di prima.

Consiglia questo comunicato ai tuoi amici

Tema Tecnico