Inverter made in Sicily

Un inverter "made in Sicily", che servirà per impianti fotovoltaici destinati a utenze domestiche. Un'azienda siciliana della provincia di Ragusa, che ha da poco avviato una produzione di pannelli fotovoltaici, utilizzerà un'applicazione della St Microelectronics di Catania per sviluppare e produrre l'inverter isolano. La presentazione si è tenuta ieri, presso la sede della St, a Catania.

Non è che una delle 200 applicazioni tecnologiche che la società ha deciso di mettere a disposizione dello sviluppo del territorio siciliano. Carmelo Papa, executive vice president della St Microelectronics e vicepresidente di Confindustria Sicilia, ha spiegato che "l'obiettivo e' mettere queste soluzioni, frutto della ricerca St, a disposizione dei giovani ingegneri e imprenditori dell'Isola che abbiano voglia e capacita' di industrializzarle e produrle".

Le applicazioni spaziano da soluzioni per il risparmio energetico senza componenti inquinanti a piattaforme inerziali che traducono il movimento fisico in movimento virtuale; dai controlli di motori e di condizionatori ai controlli per l'automotive; dal silicio che sostituisce il quarzo nel movimento degli orologi al controllo economico per motoscooter elettrici con autoricarica; dagli inverter per auto ibride ai motori per robotica con un solo cavo d'alimentazione e un solo filo per il controllo. Tutte le soluzioni applicative proposte da St saranno nei prossimi giorni disponibili sul sito www.confindustriasicilia.it

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Solare fotovoltaico

Le ultime notizie sull’argomento