Klimaenergy Award 2015, Comuni e Province energeticamente efficienti

Premiato l’utilizzo delle fonti rinnovabili e delle soluzioni energetiche in ambito pubblico

Fiera Bolzano e Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano in collaborazione con la Provincia Autonoma di Bolzano, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Tis Innovation Park, Legambiente, Eurac Research, Anci e con il patrocinio dell’Acri, promuovono anche quest’anno il premio “Klimaenergy Award”, dedicato ai progetti più virtuosi di comuni e Province nell’applicazione di soluzioni energetiche efficienti in ambito pubblico. Obiettivo del premio è stimolare il confronto tra Comuni e Province sulla possibilità di intervenire concretamente sulla riduzione di emissioni di CO2, attraverso l’utilizzo di fonti rinnovabili e sostenibili in ambito pubblico, grazie alla la scelta di un efficace mix di impianti e di soluzioni energetiche innovative.

Le candidature possono essere spedite, entro il prossimo 8 dicembre, inviando una descrizione tecnica e alcune foto del progetto al seguente indirizzo mail: klimaenergyaward@fondazionecassarisparmiobz.it.
La partecipazione al “Klimaenergy Award” è gratuita.

Il concorso si rivolge a tre categorie di enti pubblici: Comuni con meno di 20.000 abitanti, Comuni dai 20.000 ai 150.000 abitanti e, infine, Comuni e Province con più di 150.000 abitanti. Si rinnova anche quest’anno il premio speciale dedicato ai partecipanti che si sono dimostrati pionieri nel campo della mobilità sostenibile.

La valutazione dei progetti avviene attraverso criteri sia quantitativi, tra cui il risparmio di CO2 in termini assoluti e in termini relativi, in relazione al numero di abitanti del Comune, sia criteri qualitativi che riguardano il valore aggiunto ecologico ed economico, la trasferibilità delle misure adottate in altri Comuni o Province, il grado di innovazione, il coinvolgimento della popolazione locale. Sono tenuti in considerazione anche i benefici che il progetto porterà al territorio e le potenzialità dello stesso per lo sviluppo di progetti futuri. Per la quarta categoria della mobilità sostenibile le Amministrazioni sono invece valutate sulla base dei risultati ottenuti in termini di riduzione dei volumi di traffico e di consumo energetico nel settore dei trasporti.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Tema Tecnico

Premi e Concorsi

Le ultime notizie sull’argomento