Milano protagonista di uno dei più grandi progetti di rigenerazione urbana

Milano è la protagonista di FILI, uno dei più grandi progetti di rigenerazione urbana ed extraurbana mai presentati in Europa che mette al centro antropizzazione del territorio, infrastrutture e sostenibilità. Il progetto nasce dalla collaborazione tra FNM, FERROVIENORD e Trenord con Regione Lombardia.

Milano protagonista di uno dei più grandi progetti di rigenerazione urbana d'EuropaFILI, uno dei più grandi progetti di rigenerazione urbana ed extraurbana in Europa, è stato presentato lo scorso venerdì all’interno di un evento tenutosi in diretta dall’Auditorium Testori di Palazzo Lombardia dal titolo “FILI: la Lombardia tesse il suo futuro”.

Si tratta di un progetto di riqualificazione ambizioso che mette al centro Milano e le sue necessità di sviluppo, perseguite attraverso una serie di opere fondamentali e attese, tra cui il potenziamento di alcune infrastrutture e la realizzazione di nuove aree verdi per la crescita sostenibile.

Il progetto di rigenerazione urbana

Il progetto, che mette al centro l’asse Milano-Malpensa, si pone l’obiettivo di ridisegnare i principali centri di connessione di FERROVIENORD e di operare interventi di ricucitura urbana con l’adozione di soluzioni all’avanguardia volte all’incremento della sostenibilità ambientale.

Tale asse, infatti, rappresenta un corridoio fondamentale per le Olimpiadi di Milano-Cortina 2026 e in vista dell’evento tanto atteso si vestirà di nuovi scenari urbani verdi, moderni e ad alta vivibilità.

Interventi di ammodernamento, rifacimento e rinnovamento delle stazioni di Milano Cadorna, Milano Bovisa, Saronno e Busto Arsizio e delle aree ad esse adiacenti potenzieranno i collegamenti tra Milano e il suo hinterland.

Ma non è tutto. Grazie alla piantumazione di 800.000 di alberi in circa 41.000 ettari attraverso 24 Comuni e alla creazione di una superstrada ciclabile di 72,7 km fra la stazione di Milano Cadorna e Malpensa si otterrà una consistente spinta verso lo sviluppo sostenibile urbano.

In programma anche la realizzazione di una Foresta Sintetica Pensile presso la stazione Milano Cadorna che produrrà ossigeno per la città di Milano.

“FILI è un progetto nel quale Regione Lombardia ha investito in modo importante, con un totale di risorse  assegnate, attraverso vari strumenti, pari a oltre 210 milioni di euro. – spiega il presidente di Regione  Lombardia Attilio FontanaAl di là delle risorse, però, da Presidente della Regione, rivendico soprattutto  il grande lavoro compiuto per costruire le “condizioni abilitanti” per creare gli spazi e arare il terreno sui cui  questo progetto – e altri, spero, di pari visione – possano svilupparsi sul nostro territorio. Leve che spaziano da interventi che riguardano lo sviluppo sostenibile, nuovo mainstreaming di Regione  Lombardia, ma anche transizione digitale, e soprattutto semplificazione. Semplifichiamo  reingegnerizzando i processi, riordinando l’apparato normativo, riducendo gli oneri, soprattutto creando le  condizioni perché, in logica sussidiaria, gli attori del territorio possano operare al meglio in un quadro di  certezze, contribuendo alla creazione di valore pubblico.”

FILI ruota attorno a un nuovo concetto di antropizzazione e punta alla realizzazione di una Megacity fondata sui valori dell’inclusività urbana e della sostenibilità ambientale, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 ONU e gli SGDs.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia



Le ultime notizie sull’argomento