IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Detrazione 65% anche senza comunicazione all’Enea

Detrazione 65% anche senza comunicazione all’Enea

Una sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Milano dà ragione a un contribuente. Sufficiente l'invio di una comunicazione di rettifica

Una recente sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Milano (n.853/2015 ) ha riguardato l’omissione della comunicazione telematica all’ENEA da parte di un contribuente, per lavori di riqualificazione energetica che godono della detrazione del 65%. La legge infatti prevede che chi, fino al 31 dicembre 2015, sostiene spese per gli interventi di riqualificazione energetica possa beneficiare della detrazione del 65%; e chiede l’invio della documentazione tramite il portale www.acs.enea.it entro 90 giorni dalla fine lavori, con ricevuta da esibire insieme agli altri documenti, nel caso di controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate.

La sentenza della Commissione Tributaria di Milano ha precisato che tale mancanza non può pregiudicare la fruizione della detrazione fiscale.
Il contribuente in questione aveva infatti inserito nella dichiarazione dei redditi le
le spese sostenute in detrazione nella misura del 55%, percentuale in atto nel 2013, anno in cui si sono svolti i lavori.
L’Agenzia delle Entrate non aveva però concesso il diritto alla detrazione a causa del mancato invio all’Enea. La Commissione provinciale di Milano aveva respinto il ricorso del contribuente, sostenendo che l’esibizione della ricevuta ENEA fosse condizione essenziale per l'ecobonus.
In appello la Commissione regionale ha ribaltato la decisione.
La sentenza sostiene infatti che l’omissione della comunicazione ENEA non può pregiudicare il beneficio fiscale in quanto vi è dimostrazione dell’effettiva esecuzione dei lavori di riqualificazione energetica e delle relative spese sostenute.

L’invio della comunicazione telematica all’ENEA riveste il ruolo di semplice comunicazione formale quindi il mancato invio può prevedere al massimo una sanzione amministrativa.

La sentenza fa poi riferimento alla circolare dell’Agenzia delle Entrate n.21/E del 23 aprile 2010 che non solo non fa mai riferimento alla decadenza del beneficio relativamente a errori inerenti la comunicazione ENEA,.ma al paragrafo 3.7 "Errori od omissioni nella compilazione della scheda informativa da trasmettere all’ENEA", precisa che il contribuente può rettificare la documentazione e la scheda informativa mediante l’invio di una comunicazione, al fine di porre rimedio e correggere eventuali errori od omissioni. La comunicazione di rettifica deve comunque essere inviata entro il termine della dichiarazione dei redditi nella quale la spesa può essere portata in detrazione.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
21/09/2018

La Guida aggiornata per Ecobonus e Sismabonus

Pubblicata sul sito dell'Ance la nuova Guida operativa Eco Bonus e Sisma Bonus, riveduta a settembre 2018 che presenta un quadro aggiornato sulla situazione del patrimonio abitativo italiano e sulle possibilità offerte dagli interventi di ...

14/09/2018

Opportunità e regole negli interventi di riqualificazione per accedere alle detrazioni fiscali

Il presente articolo ha l’obiettivo di sintetizzare le opportunità e le regole principali da seguire per poter ottenere gli incentivi per gli interventi di riqualificazione. Normativa di riferimento e procedura da seguire   a ...

13/09/2018

In GU il decreto per il controllo Enea sulle detrazioni

Sulla Gazzetta dell'11 settembre è stato pubblicato il Decreto che definisce le procedure per l'esecuzione dei controlli da parte di ENEA sulla sussistenza delle condizioni per la fruizione delle detrazioni fiscali per gli interventi di efficienza ...

27/07/2018

Ecobonus: le perplessità di Rete Irene sulla nuova bozza del Decreto

In questi giorni sta circolando una bozza del decreto interministeriale con cui dovrebbero essere calcolati i nuovi limiti di spesa per l'Ecobonus. Rete Irene ci propone un'analisi puntuale considerando gli aspetti positivi e quelli negativi che, se ...

25/07/2018

Cessione del credito per ecobonus e sismabonus, i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la circolare 17/E che fornisce utili chiarimenti sulla cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante per gli interventi di efficienza energetica e per gli interventi relativi all'adozione di misure ...

23/05/2018

Circolare per la cessione del credito per la detrazione ecobonus

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la circolare 11/E con i chiarimenti per la cessione del credito d’imposta per gli interventi di efficienza energetica     Come sappiamo dal 1° gennaio 2017, (legge Bilancio 2017) è ...

14/05/2018

I chiarimenti di Rete Irene sui limiti di spesa per ecobonus e sismabonus

Virginio Trivella - Coordinatore del Comitato tecnico scientifico di Rete Irene, ha analizzato la Circolare n. 7/E dell'Agenzia delle Entrate e offre utili chiarimenti sui limiti di spesa per la riqualificazione energetica degli edifici e per gli interventi ...

03/04/2018

Operativo il portale Enea per invio pratiche detrazioni per efficienza energetica

E' possibile trasmettere i dati relativi agli interventi di efficienza energetica ammessi alla detrazione fiscale dal 50 all'85% e conclusi dopo il 31/12/2017.     L'Enea ha aggiornato il proprio sito dedicato all'invio della ...