IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > Energia: Confindustria, obiettivo UE costa 8,2 mld al 2020

Energia: Confindustria, obiettivo UE costa 8,2 mld al 2020

Si stima che il raggiungimento dell'obiettivo fissato dalla nuova Direttiva UE (il pacchetto clima-energia 20-20-20) ''per il solo settore elettrico'' pari 44 Terawattora (Twh) avrà ''un costo nel 2020 di circa 8,2 miliardi di euro, con un incremento del costo medio dell'energia elettrica consumata di circa 21 euro a Megawattora''. Questo il contenuto di uno dei passaggi della relazione del vicepresidente di Confindustria con delega per l'energia e il mercato, Antonio Costato, nel corso dell'audizione in commissione Ambiente al Senato, in cui si parla anche dell' importanza di ''razionalizzare'' gli incentivi per le rinnovabili, del ruolo delle Regioni e di puntare soprattutto sull'efficienza. ''La legge 99 - ha proseguito Costato - prevede un piano straordinario per l'efficienza energetica: chiediamo al Governo di adottare misure strutturali. L'efficienza è una variabile strategica che vede già l'industria italiana pronta a decollare a livello internazionale. E' un'opportunità - ha sottolineato - che dobbiamo assolutamente cogliere''. Sulle rinnovabili, prosegue la relazione presentata da Costato alla Commissione, ''nel 2008 il costo di incentivazione delle fonti rinnovabili e' stato di 1,6 miliardi di euro, con esclusione dell'incentivo delle fonti assimilate''.
Lo sviluppo delle fonti rinnovabili, continua la relazione di Confindustria, rappresenta ''una delle grandi sfide che il nostro Paese dovrà affrontare al fine di garantire una diversificazione del mix energetico che consenta una maggiore sicurezza degli approvvigionamenti ed una maggiore sostenibilità ambientale'': l'Italia deve trasformare ''questa sfida in una opportunità di crescita industriale ed occupazionale''. Ma, a fronte di questo, il raggiungimento del potenziale al 2020 di energia elettrica, potrebbe comportare una riduzione di circa 23 milioni di tonnellate di CO2, l'ipotesi di stima del costo evitato di CO2 grazie al contributo del settore elettrico oscilla tra 345 milioni di euro e 1.725 milioni di euro. Il vicepresidente di Confidustria ha sottolineato la necessità di linee guida per coordinare le Regioni: ''E' necessario individuare una strategia di sviluppo delle energie rinnovabili coerente ed efficace''. A tal fine è indispensabile procedere ad una ripartizione del potenziale di sviluppo delle fonti rinnovabili in ogni singola Regione, volta a responsabilizzare le autorità locali nel raggiungimento dell'obiettivo al 2020. La questione è quella di tener conto del sistema ambientale, responsabilizzando le Regioni e valutando le potenzialità del territorio: non si può pensare di installare un impianto eolico dove non c'e' vento. A proposito di efficienza, Costato chiede che alla commissione di far proprio l'argomento perché ''il kilowatt più economico è quello che non si consuma'': l'efficienza ''non è uno slogan ma un obiettivo concreto''.
 
Fonte www.ansa.it/ambiente

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
22/10/2019

Fotovoltaico: attesa una crescita record nei prossimi 5 anni

Pubblicato da IEA il Renewables 2019, con le previsioni di sviluppo nel periodo 2019-2024 delle energie e tecnologie rinnovabili nei settori dell'elettricità, del calore e dei trasporti. Nei prossimi 5 anni crescita del 50% e oltre, guidata dal ...

22/10/2019

Nasce ARSE, Associazione che promuove il Riscaldamento Senza Emissioni

TEON ha di recente annunciato la nascita di ARSE, la prima associazione italiana che si impegna a combattere l’utilizzo dei combustibili fossili impiegati per il riscaldamento degli edifici, puntando alla promozione dell’energia ...

21/10/2019

Primo resort al mondo in cui il prezzo determinato dall'impronta di carbonio del vostro soggiorno

Nell'eco hotel finlandese di alto livello Arctic Blue Resort il prezzo del soggiorno è basato sulle emissioni: minore è l'impatto ambientale, minore è il costo della vacanza.        A Kontiolahti, una piccola ...

18/10/2019

Manovra: due miliardi subito dalle tasse sullambiente, e arriva la plastic tax

La Manovra vale 11 eco-miliardi in tre anni. Dialettica con dl Clima anche su inquinamento. La Legge di Bilancio dovrebbe riflettere il Dpb che per il Green new deal del governo punta a un coinvolgimento di tutti i ministri sulla sostenibilità. ...

18/10/2019

Risparmio del 70% sui consumi grazie alla riqualificazione efficiente

Il Sindaco Sala ha partecipato all’inaugurazione di un condominio riqualificato a Milano, che rappresenta un ottimo esempio di cosa si possa fare dalla collaborazione tra istituzioni, aziende e cittadini. Un intervento congiunto di sostituzione della ...

17/10/2019

Innovativo progetto di bioedilizia in calce e canapa

In via di realizzazione a Eslöv, in Svezia un centro yoga realizzato in bioedilizia: grazie a una tecnologia italiana che utilizza biocompositi in calce e canapa, l’edificio potrà assorbire più CO2 di quanta ne verrà ...

16/10/2019

Nuove celle fotovoltaiche dagli scarti della vinificazione

Siglata una partnership tra l'Università Ca’ Foscari Venezia e l'azienda produttrice di prosecco Serena Wines 1881 per lo sviluppo di innovative celle fotovoltaiche dalla feccia della vinificazione      Al via ...

15/10/2019

BioSolar Leaf: il sistema di pannelli con micro-alghe per pulire laria

BioSolar Leaf è una soluzione innovativa sviluppata dalla startup britannica Arborea in collaborazione con l'Imperial College di Londra. Si tratta di un sistema di coltivazione che sfrutta la crescita di micro-alghe all’interno di pannelli ...