Advertisement
IL PORTALE PER L'ARCHITETTURA SOSTENIBILE, IL RISPARMIO ENERGETICO, LE FONTI RINNOVABILI IN EDILIZIA
Percorso di navigazione Infobuild energia > Notizie > MCE, integrazione e digitalizzazione per l'efficienza energetica

MCE, integrazione e digitalizzazione per l'efficienza energetica

Posticipata da marzo all'8/11 Settembre 2020 a causa del coronavirus, la 42° edizione di MCE, manifestazione biennale leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili che si svolge in contemporanea con BIE, dedicata al mondo della biomassa. Focus su sistemi integrati edifico impianto, digitalizzazione e soluzioni sempre più innovative per gli edifici di oggi e domani.

 

 MCE 2020

 

Indice degli argomenti:

Una manifestazione sempre più importante e internazionale che negli anni ha cambiato pelle, adeguandosi alle nuove richieste del mercato. Parliamo di Mostra Convegno Expocomfort in programma a Milano dall'8 all'11 settembre 2020 (la fiera è stata posticipata a causa dell'emergenza Coronavirus), che vanta numeri davvero unici nel panorama fieristico italiano: 2388 aziende espositrici, con una presenza estera in aumento (1234 aziende provenienti da 54 paesi), più di 160.000 visitatori attesi e che sempre di più si apre alla città con eventi Fuori Salone. MCE si svolge in contemporanea con BIE – BIOMASS INNOVATION EXPO, evento dedicato al mondo del riscaldamento a biomassa legnosa.

 

Un'edizione particolarmente importante perché siamo nell'anno del 20/20/20 del pacchetto clima, occasione per fare un punto sui risultati dei target fissati nel 2007 (taglio del 20% delle emissioni di gas a effetto serra - rispetto ai livelli del 1990 - 20% del fabbisogno energetico ricavato da fonti rinnovabili, miglioramento del 20% dell'efficienza energetica) e gli obiettivi del 2030/2050. 

Nuovo layout espositivo

Cambia la disposizione dei padiglioni con un percorso espositivo e formativo in cui le tecnologie del riscaldamento e raffrescamento saranno più vicine, pernsato per aiutare espositori e visitatori a comprendere la trasformazione del mercato, che vede sempre più centale il ruolo della digitalizzazione e dei sistemi integrati edificio impianto per il miglior comfort, l'innovazione e l'efficienza energetica, anche nel mercato della climatizzazione.

 

La manifestazione come sempre proporrà le più importanti innovazioni tecnologiche e di prodotto nei principali comparti dell’impiantistica e climatizzazione: dal Riscaldamento all’Attrezzeria e Componentistica, dal Condizionamento dell’aria alla Refrigerazione e Ventilazione, dalla Tecnica Sanitaria al Trattamento dell’acqua, dalle Energie rinnovabili alla Home & Building Automation e alla mobilità elettrica.

 

La nuova suddivisione prevede nei padiglioni 2/4 il comparto della componentistica, nei 14/18 ci sarà la tecnica sanitaria, il trattamento acqua, l’attrezzeria e utensileria, nei 1/3, 5/7 il mondo del riscaldamento e servizi per la progettazione, e nel 10 il settore delle energie rinnovabili, con un focus speciale sul BIM. Sempre nel padiglione 10 è ospitata BIE – BIOMASS INNOVATION EXPO, che proporrà le novità di prodotti e soluzioni per il riscaldamento e la produzione di energia da biomassa e combustione delle sostanze legnose: stufe, caminetti, caldaie a legna e pellet, termocamini, termostufe, accessori, bruciatori, canne fumarie, macchine e tecnologie, sia per uso domestico che industriale. 

I padiglioni 13/15 e 22/24 sono dedicati alla climatizzazione, al condizionamento e alla refrigerazione, settori che si estenderanno nei padiglioni 9/11 che ospiterà il fulcro dell’innovazione, in perfetta sintonia con That’s Smart: l’area sia espositiva che workshop punto di incontro fra mondo termico ed elettrico.

Cuore dei lavori saranno dunque le innovazioni tecnologiche e la digitalizzazione dei processi e prodotti, l’integrazione tra mondo elettrico e termico, tra fonti energetiche tradizionali e rinnovabili: gli impianti e i prodotti sono sempre più efficienti e devono essere gestiti in maniera altrettanto efficiente, così da garantire massimo comfort, risparmio energetico, sostenibilità e ottimizzazione delle risorse.    

Efficienza energetica nel comparto industriale

In occasione della presentazione della prossima edizione di MCE sono stati presentati i risultati di un’interessante ricerca “L’efficienza energetica nel comparto industriale e nel terziario pubblico e privato”, commissionata all’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano, a partire da un’analisi delle principali tecnologie per l’efficienza energetica sia tradizionali che digitali.

 

Si tratta di un ambito particolarmente interessante e attuale, il controllo dei consumi energetici, soprattutto in alcuni settori particolarmente energivori, necessita infatti di un approccio organico e strutturale e investimenti ad hoc.

 

Nel 2018 nel nostro paese vi sono stati investimenti in efficienza energetica per 7,1 miliardi di €, con una crescita del +6,3%, leggermente in calo rispetto alla forte crescita degli ultimi 5 anni. A guidare gli investimenti il segmento Home & Building (con ben il 65% del totale), seguito dal comparto industriale (nel complesso circa 2,3 miliardi di €, poco meno del 33%) e infine, la Pubblica Amministrazione, con il solo 2% del totale ma che ha visto l'incremento più significativo (12%) rispetto al 2017.

 

Il rapporto propone due possibili scenari per gli investimenti in efficienza energetica nel comparto industriale e del terziario, settori in cui la digitalizzazione dei processi produttivi sta prendendo piede grazie anche al piano industria 4.0 messo a punto dal Governo. Il primo vincolato in cui il mercato si attesta sui 22,16 mld € (il trend di crescita registrato negli ultimi anni subisce un arresto e gli investimenti si stabilizzano su cifre pari a quelle del 2018), ad uno più ottimistico che arriva ai 27,84 mld € con un volume d’affari medio annuo compreso tra i 7,4 e i 9,3 mld €.

Eventi e convegni

Tante come sempre le iniziative che arricchiranno le due manifestazioni, grazie anche grazie al supporto dei Comitati Scientifici. Spazio ad approfondimenti che coinvolgono tutte le sezioni di MCE e BIE: dalla etichettatura energetica alla diagnosi, dall’efficienza energetica nel mondo industriale all’evoluzione del MEP BIM, dagli obiettivi del PNIEC 2020-2030 alla transizione energetica, dalla qualità dell’aria e dell’acqua ai sistemi di incentivazione, dalla smart mobility e home & building automation alle biomasse legnose, dall'economia circolare alla rigenerazione degli impianti esistenti.

 

Il “Percorso Efficienza & Innovazione”, è aperto alle aziende espositrici che possono partecipare con un proprio prodotto, la selezione delle eccellenze tecnologicamente più avanzate è realizzata dal Politecnico di Milano Dipartimento ABC; per la prima volta durante la fiera ci sarà la consegna dei riconoscimenti. 

 

Torna l’area THAT’S SMART, focalizzata sull'efficienza energetica e dedicata alla Building automation, alla domotica, a Smart metering e smart grid, alle rinnovabili elettriche, alle app di gestione da remoto degli impianti. A THAT’S SMART andrà in scena anche l’Electric Mobility, la mobilità sostenibile collegata agli edifici, che devono offrire sia opzioni per la ricarica, ma anche a veicoli a zero-emissioni per uso privato e per uso professionale. Spazio anche a Fotovoltaico & Smart Energy Storage e allo Smart metering, gli strumenti per misurare, per conoscere e gestire al meglio i consumi, che rappresentano l’unica via per ottenere la massima efficienza energetica e valorizzare così il patrimonio edilizio, inclusi il controllo e la manutenzione degli impianti. Nei giorni della fiera dell’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano presenterà i dati di tre dei suoi rapporti più legati a questi argomenti: Smart Mobility Report, Smart Building Report e Renewable Energy Report.


Si terrà poi il convegno istituzionale con la presentazione del quarto “Rapporto Mercato dell’Installazione Impianti in Italia 2020-2023” realizzato da Cresme, nel corso del quale saranno presentati i dati aggiornati e le previsioni per i prossimi due anni. 

 

Come sempre Mostra Convegno Expocomfort  vanta interessanti collaborazioni con le principali associazioni di settore che organizzeranno specifiche attività in occasione della fiera: 

ANGAISA, Associazione Nazionale Commercianti Articoli Idrosanitari Climatizzazione Pavimenti Rivestimenti e Arredobagno, per proseguire con ANIMA, Confindustria Meccanica Varia Affine, che nella lounge dedicata proporrà un ricco calendario di eventi, ai seminari e convegni di AICARR, Associazione Italiana Condizionamento dell’Aria, Riscaldamento e Refrigerazione e altre ancora in via di definizione. 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Commenta questa notizia

Le ultime notizie sull’argomento
28/05/2020

Coronavirus: crollo degli investimenti energetici

Lo shock economico mondiale causato dalla pandemia di Covid-19 sta avendo effetti drammatici a livello globale sugli investimenti in tutti gli ambiti del settore energetico: dalla fornitura di carburante e di energia all'efficienza, con gravi implicazioni per ...

26/05/2020

Le osservazioni di Italia Solare e Legambiente per far partire le Comunità energetiche

ITALIA SOLARE e Legambiente hanno risposto al documento di consultazione sulle comunità energetiche inviando ad ARERA le proprie osservazioni in 7 punti     ITALIA SOLARE e Legambiente hanno inviato ad Arera un documento in 7 punti con ...

25/05/2020

Le rinnovabili ad aprile coprono il 47% della domanda elettrica

I dati pubblicati da Terna confermano il calo della domanda di elettricità ad aprile; forte crescita per le rinnovabili che hanno coperto il 47% della domanda, contro il 36% del 2019. +26,9% per il fotovoltaico, in calo l'eolico     Gli ...

22/05/2020

Efficienza energetica e condomini: la guida ENEA

I condomini in Italia sono milioni e promuovere gli interventi di efficienza energetica su questi edifici permetterebbe di ridurre le emissioni, migliorare le prestazioni del comparto edile e aumentare il benessere di molte persone.   a cura di Arch. Gaia ...

21/05/2020

Accendono i colori della natura e valgono oltre 150 miliardi all’anno, il lavoro delle operose api

Dalle api dipende il 35% della produzione agricola mondiale per un valore economico stimato di 22 miliardi soltanto per l’Europa. Ieri è stata la Giornata mondiale a loro dedicata, istituita dalle Nazioni Unite. Operose come pochi altri esseri ...

19/05/2020

Lockdown, fino a -75% di emissioni nelle città a intenso traffico

L'infrastruttura Europea ICOS – Integrated Carbon Observation System ha analizzato l'andamento delle emissioni in 7 città, caratterizzate da intenso traffico, nel periodo del lockdown a causa del coronavirus: importanti cali, fino al 75%, ...

14/05/2020

Transizione energetica: l’evoluzione e l’incognita Covid-19

Secondo il World Economic Forum, tra il 2015 e il 2020 la transizione energetica è andata avanti. La crisi Covid-19 potrebbe essere un ostacolo, ma anche uno stimolo   a cura di Ivan Celeste     Indice degli ...

13/05/2020

Il coronavirus taglia i consumi di energia del 7%, le emissioni di CO2 crollano del 10%

Un’analisi dell’Enea sul sistema energetico nazionale parla degli effetti del Covid-19, e fa presente che a marzo c’è stato un picco di riduzione del 15% per i consumi; la stima per il secondo trimestre 2020 è di un calo del ...